/ Politica

Politica | 13 settembre 2022, 16:15

Bollette e pensioni, il parlamento sblocca il decreto 'Aiuti bis', aiuti per 17 miliardi

Il decreto contiene aiuti per 17 miliardi a cui si aggiungerebbero altri circa 13 miliardi contenuti in un ulteriore pacchetto

Bollette e pensioni, il parlamento sblocca il decreto 'Aiuti bis', aiuti per 17 miliardi

17 miliardi per imprese e famiglie. È questo il contenuto del pacchetto di aiuti contenuti all'interno del decreto Aiuti bis, il provvedimento del governo contro il caro vita votato oggi in Senato. Nel dettaglio la manovra prevede aiuti già stanziati nel consiglio dei ministri di inizio agosto, oltre all'inserimento dell'emendamento sul Superbonus, che riguarda la responsabilità di chi acquista i pacchetti di crediti fiscali.

Il decreto, dicevamo, contiene aiuti per 17 miliardi a cui si aggiungerebbero altri circa 13 miliardi contenuti in un ulteriore pacchetto. Il termine per la conversione in legge scade l'8 ottobre, ma il governo vuole accelerare in vista della scadenza elettorale del prossimo 25 settembre.

Tra le novità del pacchetto la possibilità di smart working per i più fragili e per i genitori di figli fino a 14 anni. Il decreto prevede la proroga del lavoro agile fino a fine anno. Nella manovra è prevista anche la prospettiva di stabilizzazione per i tecnici del Pnrr: basteranno una valutazione positiva e un colloquio per una proroga fino al 2027. una proroga è prevista anche per i direttori che operano nella pubblica amministrazione che hanno in mano progetti del Pnrr da attuare con contratto in scadenza entro il 2022.

Scuola: 

viene eliminata la qualifica di docente esperto, mentre si prevede, con il nuovo decreto, per gli insegnanti di ruolo che hanno superato il percorso formativo triennale con una valutazione positiva, la possibilità di "essere stabilmente incentivati, nell'ambito di un sistema di progressione di carriera che a regime sarà precisato in sede di contrattazione collettiva".

Pensioni:

Sale al doppio dell'assegno sociale, con un minimo di 1000 euro il limite di impignorabilità degli assegni: "Le somme da chiunque dovute a titolo di pensione, di indennità che tengono luogo di pensione o di altri assegni di quiescenza, non possono essere pignorate per un ammontare corrispondente al doppio della misura massima mensile dell'assegno sociale, con un minimo di 1.000 euro". Lo stesso provvedimento è previsto per le società sportive e per i comuni alle prese con il rincaro delle bollette.

Produzione di chip:

Si era discusso nelle ultime settimane della carenza di chip prodotti in Italia. Il pacchetto approvato oggi prevede un contributo di 300 milioni per i prossimi due anni alla società italo-francese Stmicroelectronics che si occupa della produzione

Copasir:

E' previsto, al fine di agevolare la transizione tra le legislature, la formazione di un comitato provvisorio:  "Ad inizio di ogni legislatura e fino alla nomina dei nuovi componenti del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, le relative funzioni sono esercitate da un Comitato provvisorio".

Deroga al tetto degli stipendi dei manager nella Pa e nelle forze dell'ordine:

Secondo un emendamento approvato all'interno del pacchetto, al Capo della polizia, il comandante generale dei Carabinieri, il comandante della Guardia di Finanza, i capi dipartimento dei ministeri e il segretario generale della presidenza del consiglio, è attribuito un "trattamento economico accessorio", in deroga alla norma sul tetto degli stipendi dei manager di Stato di 240mila euro.

Bollette, carburante e welfare aziendale:

Su questi temi il parlamento ha approvato l'estensione agli ultimi mesi del 2022 del cosiddetto bonus sociale che riguarda il caro bollette di luce e gas. La platea è stata allargata a chi ha un Isee fino a 12mila euro. Sono previste anche tariffe agevolate per i clienti 'vulnerabili', il congelamento delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura fino al prossimo maggio, l'azzeramento degli oneri di sistema per il quarto trimestre e dell'Iva al 5% sul gas, una nuova tornata di crediti d'imposta per le imprese energivore e gasivore e non, il bonus carburanti in agricoltura e pesca, per i servizi di trasporto e il prolungamento dello sconto sulle accise della benzina. Viene ampliata fino a fine anno anche l'estenzione dei cosiddetti 'fringe benefit' ai dipendenti: sarà adesso possibile inserire le somme versate dai datori di lavoro per il pagamento di acqua, luce e gas.

Contributi e pensioni:

Il decreto legge porta al 2% la percentuale dell'esonero sulla quota dei contributi previdenziali per invalidità e vecchiaia. Viene inoltre esteso il bonus da 200 euro ed è previsto un doppio intervento straordinario che servirà a contrastare gli effetti negativi dell'inflazione

Bonus psicologo e trasporti:

E' stato potenziato a 25 milioni di euro il bonus psicologo, già introdotto del Milleproroghe, per un massimo di 600 euro. Per quanto riguarda il bonus trasporti, è possibile ottenere un massimo di 60 euro per chi guadagna meno di 35mila euro. Sale da 30 a 50 euro anche il bonus per acquistare televisori compatibili con i nuovi standard di emissione del segnale. 

Extra profitti:

Infine, il nuovo decreto prevede una stretta per quanto riguarda le sanzioni ai danni alle imprese energetiche che non versano il contributo straordinario del 25 per cento sugli extra profitti che era stato introdotto nel decreto 'Ucraina bis'.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium