/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Buono stato di conservazione sia estetica che funzionale, colore blu, parcheggiata in garage privato. Documentazione...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | mercoledì 14 settembre 2016, 12:54

Savona, la giunta approva importanti variazioni di bilancio e di cassa

Due provvedimenti relativi al bilancio di previsione 2016

Una variazione di bilancio e una variazione di cassa. Sono due deliberazioni adottate dalla Giunta Comunale di Savona, relative al Bilancio di Previsione 2016.

“La prima è una variazione vera e propria che concerne gli stanziamenti iniziali, che riguarda l'incremento di capitoli di entrata e uscita”, afferma Silvano Montaldo, Assessore al Bilancio del Comune di Savona. L'incremento di capitoli di entrata e uscita è riguardante principalmente: 

  • Sponsorizzazione da privati per valorizzazione spazi culturali per € 37.820

  • Politiche della famiglia € 35.438 (con utilizzo di fondi regionali)

  • Progetto “Meglio a casa” € 73.865 (con utilizzo di fondi regionali)

  • Servizi educativi di prima infanzia € 68.239 (con utilizzo di fondi regionali)

  • Sistema di protezione per richiedenti Asilo Politico € 58.000 (Fondi del Ministero degli Interni)

“Sempre in merito a detta variazione al bilancio di competenza, che sarà trasmessa al Consiglio Comunale, sono stati approvati molteplici variazioni all’interno di capitoli già esistenti, per ottimizzarne l’utilizzazione per oltre 490.000 euro”, aggiunge l'Assessore Montaldo. “Con la delibera di variazione si è anche dato corso a una prima ricognizione delle spese indispensabili per garantire il corretto funzionamento dei servizi per euro 2.838.993, in attuazione a quanto già deliberato dal Consiglio Comunale in fase di presa d'atto del mancato equilibrio di bilancio”.

Dunque le spese finanziate, resesi indispensabili e facenti parte solo della prima ricognizione che ha già portato ad adottare il già noto provvedimento straordinario di riequilibrio sono (le principali):

  • € 334.364 mantenimento anziani ed inserimento minori in strutture

  • € 622.250 utenze edifici pubblici e pubblica illuminazione

  • € 61.000 restituzione somme indebitamente versate

  • € 205.100 manutenzioni urgenti stabili comunali

  • € 1.560.000 spese per raccolta e smaltimento rifiuti (parziale copertura servizio ATA e conferimento in discarica)

La seconda deliberazione adottata dalla Giunta riguarda una variazione di cassa, dichiara ancora l'Assessore, “per sopperire a stanziamenti del bilancio di competenza che, nonostante la previsione di bilancio, l'attuazione ed enunciazione di progetti fatti in passato, ed ora in parte irrinunciabili, non trovavano la dovuta copertura finanziaria per un totale di 6.3 milioni di euro, per il quale si dovrà utilizzare l’anticipazione di cassa”.

Le principali voci riguardano: 

  • Scuole per € 642.000 (libri scuole elementari € 69.000, libri scuole medie € 32.000, assistenza ad alunni disabili € 39.000, trasporto alunni disabili € 15.000 e refezione € 487.000)

  • Sociale per € 947.000 (bando alloggi ERP € 54.000, ricovero minori € 59.000, mensa asilo € 45.000, prevenzione violenza € 22.000, tutela infanzia € 280.000, interventi trasversali € 145.000, progetto “meglio a casa” € 50.000, fondo morosità incolpevole € 82.000 e ambiti sociali extra-savonesi € 210.000)

  • Verde per € 155.000

  • Ambiente per € 4.274.000 (smaltimento rifiuti 3.271.000, smaltimento 719.000 e differenziata 129.000)

  • Altri capitoli € 470.000

La Giunta Comunale ha altresì adottato la delibera necessaria per poter avviare l'iter necessario per la riorganizzazione della pianta organica, affinché questa sia strettamente correlata alle necessità e funzionalità del piano di ristrutturazione finanziario in atto. “Il provvedimento prevede una rivisitazione della dotazione organica, adeguandola alle nuove esigenze politiche/funzionali, una revisione dei presupposti del turn-over nell'ambito dei limiti normativi e una riorganizzazione della nuova struttura dell'ente, già numericamente sottostimato in relazione alle dimensioni e caratteristiche, che produca una razionalizzazione nella gestione delle strutture intermedie e delle correlate posizioni organizzative, in virtù di mappatura e ridefinizione di competenze e ruoli”, nota ancora l'Assessore.

“In ultimo, ma non in ordine di importanza, l'approvazione degli indirizzi sulla verifica economico-patrimoniale e finanziaria della società ATA Spa: a integrazione del procedimento di verifica già avviato, si ritiene infatti indispensabile dare mandato agli uffici per valutare, anche eventualmente ricorrendo a professionalità esterne, se occorrenti, approfondimenti specifici di natura patrimoniale, economica e finanziaria sulla società partecipata, anche con accessi diretti presso l'azienda, finalizzati a un maggior approfondimento di carattere generale e con particolare riferimento a un'analisi delle fonti di entrata, di uscita e investimenti, al fine di trarre gli elementi conoscitivi utili a orientare gli indirizzi assembleari”, conclude Silvano Montaldo, Assessore al Bilancio e alle Società Partecipate del Comune di Savona.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore