/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | mercoledì 10 gennaio 2018, 12:30

Regione: domani il confronto con il Governo centrale sull'autonomia di 12 materie

Una delegazione di Regione Liguria, guidata dal presidente Toti, incontrerà il sottosegretario Gianclaudio Bressa. Presente anche la Regione Piemonte rappresentata dal presidente Chiamparino.

Regione: domani il confronto con il Governo centrale sull'autonomia di 12 materie

Domani, giovedì 11 gennaio alle 15 nella sede romana di Regione Liguria in Piazza Madama, 9, si svolgerà la conferenza stampa del presidente Giovanni Toti sull’avvio del negoziato con il Governo per il riconoscimento alla Liguria di forme e condizioni particolari di autonomia ai sensi dell’art. 116, comma 3, della Costituzione. La conferenza segue l’incontro con il sottosegretario Gianclaudio Bressa.

Alla conferenza stampa parteciperanno anche la vicepresidente e assessore alla Salute di Regione Liguria Sonia Viale, l’assessore regionale alla Cultura e Formazione Ilaria Cavo, l’assessore alle Infrastrutture, Protezione civile e Ambiente Giacomo Giampedrone, l’assessore allo Sviluppo Economico Edoardo Rixi e l’assessore all’Urbanistica e Demanio Marco Scajola.

"Il passo che abbiamo compiuto non è all'insegna di più potere e soldi alle regioni, ma è nella logica di individuare alcuni campi che siano peculiarità regionale,  semplificando e accorpato alcune funzioni".  A dirlo è il Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, presentando il documento approvato questa mattina dalla Giunta regionale alla vigilia del confronto con il Governo centrale sull'autonomia della Regione, al quale prenderà parte anche il Presidente della Liguria Giovanni Toti.

Due, secondo Chiamparino, gli obiettivi della proposta. "Rendere più efficaci", ha spiegato l'ex sindaco di Torino, "le politiche regionali nel medio periodo e dall'altro aiutare a riscrivere il regionalismo virtuoso, che permetterebbe allo Stato e alle Regioni di lavorare meglio". 

Tra le materie su cui definire una maggiore autonomia il governo del territorio, beni paesaggistici e culturali, politiche del lavoro e della montagna, l'ambiente, rapporti con la Ue e sanità. Un ambito, quest'ultimo, di particolare rilevanza, come ha sottolineato l'assessore al bilancio Aldo Reschigna, perché :"il Piemonte e la Liguria sono tra le regioni più vecchie d'Italia e il problema della cronicità sarà rilevante per il futuro". 

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore