/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | sabato 13 gennaio 2018, 13:00

Ordinanza contro le deiezioni canine in arrivo anche a Cairo?

Dopo la “rivolta” savonese, Cairo punta ad una campagna informativa. Lambertini: “Se non funzionerà valuteremo il da farsi”

Dopo il caso dell'ordinanza emessa dal sindaco Ilaria Caprioglio contro le deiezioni canine a Savona (nel centro delle polemiche), anche Cairo Montenotte sta pensando come affrontare il problema.

Sul punto afferma il sindaco Lambertini: “Intanto vorrei dare piena solidarietà al sindaco Caprioglio e alla sua iniziativa. Questo è un problema che va affrontato in qualche modo. Noi abbiamo delle idee che partono dall'idea che bisogna dare rispetto e ascoltare tutte le voci, da una parte i proprietari di cani e dall'altra le altre persone che devono essere rispettate. Partendo da questo presupposto noi faremo in primavera una attività di sensibilizzazioni con i proprietari perchè questo problema delle deiezioni e delle minzioni dei cani deve essere attenutato sopratutto in certe aree, parlo del centro storico, delle passeggiate frequentate da bambini, i giardini pubblici e le frazioni dove capita di avere questo tipo di problema”.

“Partendo da qui faremo una campagna di sensibilizzazione e dopo vedremo se sarà il caso di inasprire le pene relative a questo problema ricordando però che tutto verrà fatto sentendo prima i cittadini attraverso incontri nei quali diremo cosa abbiamo intenzione di fare e diremo che se la situazione non cambia man mano daremo un giro di vite”.


Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore