/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 12 febbraio 2018, 10:42

Il giornalista Peter Gomez ospite a Finale per parlare di elezioni

Il co-fondatore de "Il Fatto Quotidiano" presenterà il suo nuovo libro intitolato "Il vecchio che avanza - guida informata per un voto consapevole"

Il giornalista Peter Gomez ospite a Finale per parlare di elezioni

La data del 4 marzo si fa sempre più vicina e il dibattito elettorale è sulle bocche di tutti, sia di chi difende le argomentazioni del proprio schieramento, sia di chi invece ha le idee ancora confuse e si pone apertamente in cerca di utili consigli. E di tutto questo si parlerà alla libreria Centofiori di Finale Ligure sabato 17 febbraio, alle 18, nell’ambito della rassegna culturale intitolata “Un libro, un autore”.

Sarà ospite il giornalista Peter Gomez, co-fondatore de “Il Fatto Quotidiano” e direttore della sua espansione sul web ilfattoquotidiano.it, che presenta la sua ultima fatica letteraria dal titolo: “Il vecchio che avanza”, sottotitolo “Guida informata per un voto consapevole”.

Ed è interessante notare che quest’opera di saggistica è talmente nuova che non è nemmeno ancora stata distribuita in tutte le librerie italiane. Una ghiotta anteprima, quindi, per la Centofiori di Finale, dove si terrà una delle prime presentazioni ufficiali (se non forse addirittura la prima) di questo lavoro.

Gomez è “piccante” nelle sue dichiarazioni, e descrive il suo libro così: “Programmi, programmi, programmi. Lasciateli perdere. Intanto non saranno realizzati, soprattutto questa volta. Tutti fanno promesse. Non tenetene conto. Guardate invece alle persone, alla loro storia, a quello che hanno detto prima e fatto poi. E a qualche numero indispensabile. Solo così possiamo avere gli elementi per orientarci e votare in modo consapevole. E togliere tutto il fumo che avvolge queste elezioni. Sicuramente un voto consapevole sarà in ogni caso un voto utile. Qualsiasi partito sceglierete. E ricordate che la memoria è importante e certe cose vanno tenute presenti al momento del voto. I nomi e i cognomi delle persone da non votare. I temi più importanti. Le bufale più clamorose. Vi racconto quello che nei dibattiti in tv non c’è modo di far sapere, per votare più consapevoli. Arriviamo a queste elezioni stremati dopo una campagna elettorale lunghissima, cominciata già un anno fa con il referendum sulla Costituzione. Gli italiani hanno bisogno non di slogan e promesse impossibili da mantenere ma di proposte concrete che migliorino la loro vita”.

Il curriculum di Peter Gomez è impressionante: nato a New York nel 1963 e, da buon americano, appassionato di basket (ma anche affezionato tifoso interista), dopo la scuola di giornalismo inizia a lavorare all’Arena di Verona. Nel 1986 approda al giornale di Montanelli per poi passare a La Voce. Dal 1996 è all’Espresso, dove si è occupato come inviato di tutti i più importanti casi di corruzione politica, giudiziaria e molto di casi legati alla mafia. Vanta una lunga collaborazione con MicroMega e ha pubblicato circa una quindicina di libri di saggistica, anche se il suo sogno nel cassetto è quello di scrivere, prima o poi, almeno un romanzo.

Curriculum di massimo rispetto anche per chi farà da presentatore/moderatore al dibattito: stiamo parlando dell’avvocato Caterina Malavenda, che introdurrà Gomez nell’incontro con il pubblico della Centofiori. Esperta di diritto dell’informazione e della comunicazione, tiene corsi d’insegnamento presso i Centri di formazione per il giornalismo di Perugia e Urbino, e in vari master a Milano.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium