/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 16 giugno 2018, 18:00

Gemellaggio tra il GeoPark del Beigua e quello di Lanzarote

Il gemellaggio sarà ufficialmente stipulato a Varazze il prossimo 22 settembre, nel corso del 7° "Lanzarottus Day", commemorazione dell’impresa compiuta dall’insigne navigatore varazzino

Gemellaggio tra il GeoPark del Beigua e quello di Lanzarote

Alle ore 12 di venerdì 15 giugno 2018, nell’anno europeo del patrimonio culturale, nella Sala della Trasparenza della Regione Liguria, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del "Patto di Gemellaggio" tra l’UNESCO Geoparks del Beigua e l’UNESCO Geoparque Lanzarote y Archipiélago Chinijo: "… eccellenze geologiche con radici nella storia delle grandi scoperte geografiche. "

Gemellaggio che sarà ufficialmente stipulato a Varazze il prossimo 22 settembre, nel corso della settima edizione del "Lanzarottus Day", giornata di commemorazione e ricordo dell’impresa compiuta dall’insigne navigatore varazzino.  

I rappresentanti delle istituzioni presenti alla conferenza stampa di presentazione di questa importante iniziativa, si sono dichiarati interessati al progetto, finalizzato sia ad approfondire la conoscenza delle peculiarità dei due parchi, ricchi entrambi di una natura unica da preservare per le generazioni future, sia a favorire un proficuo interscambio socio culturale e turistico che, con iniziative ad ampio raggio, avrà anche “positive ricadute economiche per entrambe le comunità”, come emerso nel corso della conferenza.

Il sindaco della Città metropolitana di Genova, il Dr. Marco Bucci, non potendo intervenire di persona per importanti impegni (in contemporanea la presenza città del Ministro Matteo Salvini), ha mandato a rappresentarlo e portare il suo saluto e condivisione del progetto, il Consigliere Antonio Sergio Gambino, il quale, dopo essersi documentato, ha voluto esprimere anche il suo personale convincimento sull’utilità che l’iniziativa avrà per le comunità coinvolte.

Alla conferenza sono intervenuti come relatori:

- L’Avv. Alessandro Bozzano, Sindaco della Città di Varazze, convinto sostenitore e locale promotore del progetto, ha evidenziato la bontà dell’iniziativa che con la conferenza ha preso ufficialmente il via, per concludersi il prossimo 22 settembre a Varazze, nel corso della settima edizione del "Lanzarottus Day", giornata di commemorazione e ricordo dell’impresa compiuta dall’insigne navigatore varazzino.

- L’Avv. Alfonso Licata, Presidente del Comitato Malocello Internazionale per le Celebrazioni del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole Canarie, promotore dell’iniziativa nel quadro del programma delle celebrazioni Malocelliane. Licata, affascinato da questa isola, come all’inizio del XIV Secolo, quando vi approdò, lo fu Lanzarotto Malocello che li si stabilì per un ventennio, così la definisce: “Lanzarote è pura geologia, paesaggi sottomarini e lunari, acqua incontaminata, oasi di palme, armonia tra uomo e natura”.

- Sr. Rafael Juan Gonzalez Robayana, assessore alla Riserva della Biosfera Unesco del Cabildo di Lanzarote, il quale, con la proiezione di una serie di slide, la traduzione simultanea dell’Avv. Licata e un opuscolo in lingua italiana appositamente preparato e distribuito ai presenti, ha fatto una breve presentazione del patrimonio geologico esistente, l’origine della bellezza di Lanzarote, che è insita nei suoi paesaggi naturali, nella sua evoluzione, nei materiali originali che compongono il suo patrimonio: vulcani, falesie, grotte, spiagge, colate laviche, jameos (spiagge bruciate), caldaie e isolotti. Un patrimonio naturale che ha reso l'isola un posto geologicamente unico nell'Atlantico.

- Il Dr. Maurizio Burlando, Direttore del Geoparco del Beigua, il quale, con l’ausilio di una videoproiezione di una bellissima serie di immagini e incantevoli panorami, ha presentato il Parco del Beigua, “l'unico sito UNESCO in Liguria, individuato per la valorizzazione del patrimonio geologico, uno dei 10 in Italia. Uno spettacolare balcone formato da montagne che si affacciano sul mare, ventisei chilometri di crinali montuosi, che raccontano la storia evolutiva della nostra regione e che offrono spunti eccezionali per il geoturismo: gli accumuli di massi rocciosi di particolare fascino paesaggistico di Pratorotondo, il canyon della Valle Gargassa scavato nei conglomerati, la passeggiata lungo costa tra Varazze e Cogoleto, che si snoda tra calette rocciose ed emergenze geologiche, le incisioni rupestri del Monte Beigua e la barriera corallina fossile in loc. La Maddalena a Sassello, resti di un antico mare tropicale di circa 28 milioni di anni fa.”

- Laura (Lilli) Lauro, Consigliere e Presidente del Gruppo Giovanni Toti Liguria, in rappresentanza del Dr. Stefano Mai, Assessore regionale all’Agricoltura, Parchi e Biodiversità, Sviluppo dell'entroterra, Escursionismo e Tempo libero, assente per sopraggiunti inderogabili impegni istituzionali.

La Lauro, che gli organizzatori dell’evento, ringraziano per aver accettato, “last minute”, di rappresentare il diretto e preparato responsabile istituzionale a questa importante conferenza, dopo gli specifici ed esaurienti presentazioni e motivazioni che sono alla base di questo progetto, ha rimarcato e posto in evidenza l’utilità del progetto per entrambe le comunità, ringraziato l’assessore Rafael Juan Gonzalez Robayana, che ha voluto essere presente all’importante appuntamento “tra due realtà distanti geograficamente, ma accomunate dallo stretto legame con la Liguria ed in particolare con Varazze, che grazie a questo gemellaggio avviano un primo interscambio culturale tra le due comunità, primo passo per un futuro gemellaggio istituzionale tra la Liguria e la regione spagnola delle Isole Canarie, nel ricordo del viaggio di Lanzarotto Malocello”, come è stato bene posto in evidenza sul sito ufficiale del Parco Naturale Regionale del Beigua.

Ha poi concluso il suo intervento con un invito rivolto ai competenti organi della Regione Liguria, affinché non si stanchino mai di favorire simili iniziative, fornendo ogni tipo supporto, anche quello finanziario necessario a sostenerle e promuovere nel tempo.

Coordinatore della conferenza il noto politico savonese Angelo Vaccarezza, Consigliere regionale e Presidente del Gruppo Forza Italia, che gli organizzatori ringraziano per essersi liberato anche lui all’ultimo minuto e accettato di assumersi l’onore e l’onere di coordinatore della conferenza, in sostituzione del Presidente del Parco del Beigua, il Dr. Daniele Buschiazzo, il quale, suo malgrado, dopo aver con tanto impegno contribuito alla preparazione dell’evento, non ha potuto prendervi parte. Vaccarezza, che ha subito intuito la valenza sociale culturale e non solo, che il progetto riveste per la comunità savonese e ligure in generale, si è immediatamente immedesimato nel compito affidatogli rilasciando interviste e rispondendo alle domande dei giornalisti con innata capacità e competenza prima, mentre come coordinatore della conferenza, compreso l’atto finale della firma del “Patto di Gemellaggio”, nessuno nutriva dubbi sul fatto che sarebbe stato assolutamente superlativo.

“Unico neo di una conduzione impeccabile - hanno dichiarato gli organizzatori - non imputabile a chi se ne è fatto carico all’ultimo minuto, non aver chiamato al tavolo dei relatori la D.ssa Monica Giuliano, Sindaco di Vado Ligure e Presidente della Provincia di Savona, appositamente intervenuta solo per portare un breve saluto e sostegno al progetto, non potendosi fermare per tutta la durata della conferenza, a causa di precedenti impegni.

Quando l’attento Vaccarezza ci ha avvisati della dimenticanza e ci siamo attivati per rimediare, era già troppo tardi. Chiediamo pubblicamente scusa alla Giuliano e promettiamo che ci adopereremo con tutte le nostre capacità per farci perdonare.

Un forte abbraccio e grazie di avere accettato il nostro tardivo invito, tra l’altro per lei piuttosto impegnativo. Ci faremo perdonare … promesso!”

A conclusione della conferenza l’Avv. Alfonso Licata, instancabile ricercatore e autore del libro “Lanzarotto Malocello, dall’Italia alle Canarie (1312-2012)”, edito dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa nel 2012 e, nel 2015, pubblicato in versione bilingue, italiano/inglese (inseriti online nell'Area Storica MD), nel 2017 tradotto in spagnolo e pubblicato in 1000 copie a cura del Cabildo di Lanzarote, ai relatori ha fatto omaggio di una copia in versione bilingue della sua opera, alla quale a breve seguirà il secondo volume, scritto a quattro mani da Licata in collaborazione con il Dr. Fernando Acitelli: "... un’opera originale ed unica nel suo genere, necessariamente complementare al primo volume (che reca lo stesso titolo), unitamente al quale costituisce una enciclopedia di alto valore storico-letterario, pur avendo sempre al centro la figura di Lanzarotto Malocello, rappresenta il frutto di intense ricerche ed è un ampio compendio di tutto ciò che si conosce sul navigatore, le sue origini, la sua famiglia."

Inoltre, Mariangela Calcagno, assessore alla cultura della città di Varazze, presente alla conferenza insieme al Consigliere Ambrogio Giusto, delegato al Parco del Beigua, a Franco Moleti (ANMI Varazze), Lorenzo Bolla (Museo del Mare), Alberto Patrucco (APSV), Emanuela (Nelly) Baglietto, la D.ssa Maria Teresa Bonavia, Presidente della Corte d'Appello di Genova, il Dr. Antonio Scudieri, il Prof. Giovanni Delfino, Segretario Generale del Comitato Malocello Internazionale e il Dr. Emilio Bozzano, ha consegnato ai due relatori Laura (Lilli) Lauro e Rafael Juan Gonzalez Robayana, un originale piatto decorato a mano, per l’occasione ideati e realizzati dall’artista varazzina Demj Canepa, abitante nella collinare frazione di Faje, socia del Gruppo Artisti Varazzesi, con sede nella “Gallery Malocello”, nello slargo di via Malocello, storico centro cittadino, nel palazzo dove si presume sia nato l’insigne navigatore (Tanto per restare in sintonia con il tema in discussione).

Il “Comitato Lanzarotto Malocello di Varazze” e l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, Gruppo ANMI Varazze, che quest’anno organizza il "Lanzarottus Day", ringraziano quanti hanno collaborato al successo dell’importante progetto: l’Amministrazione comunale della città di Varazze e quella della Regione Liguria e del Cabildo di Lanzarote, compreso tutti gli uffici e personale coinvolto, lo Staff tutto dei due UNESCO Global Geoparks, il Presidente del Comitato Malocello Internazionale Avv. Alfonso Licata, l’associazionismo varazzino, le locali Associazioni di Categoria, il Centro Commerciale Corte di Mare e Marina di Varazze che, con la loro collaborazione e sostegno, hanno consentito la positiva conclusione di questo ambizioso progetto, che si aggiunge a quello realizzato lo scorso anno, il gemellaggio tra il Real Club Nautico di Arrecife e il Varazze Club Nautico, lo storico circolo velico che il prossimo anno festeggia il suo primo centenario di attività.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium