/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | mercoledì 12 settembre 2018, 18:03

Pulire la casa in maniera naturale? Si può.

Negli ultimi anni gli stili di vita “bio”, attenti alla salute e al rispetto dell’ambiente, si stanno diffondendo sempre più.

Negli ultimi anni gli stili di vita “bio”, attenti alla salute e al rispetto dell’ambiente, si stanno diffondendo sempre più. Soprattutto in ambito alimentare l’attenzione ai prodotti naturali, senza conservanti o edulcoranti, è ormai un’abitudine di milioni di persone. Perché non adottare la stessa filosofia all’ambiente in cui passiamo la maggior parte del nostro tempo, ossia la nostra casa? E’ possibile curarne la pulizia in maniera efficace abbandonando i classici detersivi chimici, e utilizzare prodotti naturali e biologici? La risposta è sì.

Innanzitutto i prodotti biologici per la casa hanno il grande pregio di non danneggiare l’ambiente, né la nostra salute (e in particolare quella dei bambini) perché sono privi dei composti chimici solitamente utilizzati nei prodotti classici, e che potrebbero, a lungo andare, creare fastidi o problemi nei soggetti più sensibili. La nostra pelle infatti tende ad assorbire parte delle sostanze chimiche non cui entriamo in contatto, incidendo sul sistema immunitario e causando allergie o persino asma: è quindi più che naturale cercare di ridurre l’uso di tali sostanze almeno in quegli ambienti di cui possiamo tenere sotto controllo la pulizia.

Sul mercato esiste un gran numero di valide alternative ai prodotti tradizionali. Non si tratta di un’esclusiva di pochi supermercati dedicati o di un piccolo gruppo di aziende specializzate: basta dare un’occhiata al catalogo Stanhome 2018 (uno dei giganti dei prodotti per la pulizia della casa) per rendersi conto di quanto siano ormai diffusi e apprezzati.

Innanzitutto, questi prodotti “bio” sono contraddistinti dall’etichetta Ecolabel (basta fare attenzione alle confezioni per riconoscerla subito). Si tratta di una certificazione rilasciata dall’Unione Europea a quei prodotti dal ridotto impatto ambientale.

La composizione dei prodotti naturali per la casa presenta alcune caratteristica che la distinguono da quelli tradizionali. Innanzitutto si tratta di prodotti biodegradabili, che quindi non provocano danni se rilasciati nell’ambiente, riducendo così l’inquinamento indiretto provocato dall’uso di detersivi e affini. Inoltre, sono studiati per non danneggiare il PH della nostra pelle: questo vuol dire che l’uso prolungato non danneggia le mani, e non provoca danni o eritemi se posti accidentalmente a contatto con la pelle. I prodotti naturali di questo tipo contengono infatti tensioattivi non ionici che, al contrario dei composti presenti nei normali detersivi o negli shampoo, non sono dannosi.

Un’idea diffusa è che prodotti di questo tipo siano più costosi e incidano moltissimo sulle spese domestiche. Non è del tutto vero. Anche se è innegabile che di base i costi di detersivi o shampoo biologici siano più alti rispetto a quelli tradizionali, è anche vero che la maggior diffusione ha contribuito a diminuire tale divario. Inoltre, si può sempre approfittare degli sconti speciali offerti dai negozi: basta sfogliare online le offerte su Portavolantino per rendersi conto della grande quantità di sconti che le maggiori catene di supermercati applicano su questi prodotti.

Insomma, le alternative naturali esistono e sono molte, non solo a livello industriale. Chi non è mai ricorso ai famosi “metodi della nonna” per una macchina particolarmente difficile o per dei lavaggi delicati? Ebbene, bicarbonato, aceto e tanto olio di gomito restano un metodo intramontabile ed efficace per pulire in maniera naturale la nostra casa.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore