/ Eventi

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 29 luglio 2019, 11:21

Il savonese Paolo Zanelli si aggiudica nella sezione mare la IX edizione del Premio Nazionale di Poesia "Keramos" di Agropoli

Con la poesia "Senza confini" che è stata riprodotta in un pannello di ceramica maiolicata ed affissa in modo permanente presso il centro storico della città di Agropoli

Il savonese Paolo Zanelli si aggiudica nella sezione mare la IX edizione del Premio Nazionale di Poesia "Keramos" di Agropoli

La poesia di un poeta ligure "incastonata" per sempre tra le antiche pietre medievali di Agropoli (SA). Paolo Zanelli infatti ha vinto la IX edizione del Premio Nazionale di Poesia “Keramos" di Agropoli, nella sezione dedicata al mare, con la poesia "Senza confini" che è stata riprodotta in un pannello di ceramica maiolicata ed affissa in modo permanente presso il centro storico della città di Agropoli.

Paolo Zanelli è nato a Savona nel 1977, è un educatore, soprattutto per ragazzi con disabilità o con un vissuto difficile ed ha iniziato a scrivere poesie all'età di 14 anni.

Lui stesso ci spiega il perché: "Le mie poesie prendono vita ovunque, sui taccuini, sulle pagine dei libri che leggo a letto o nella vasca da bagno, sul cellulare mentre cammino, sulle ringhiere dei balconi perché le poesie sono fiori, sui gradini delle Chiese, perché la gente passi indifferente e cancelli con piedi ciechi e pesanti mirabili versi di buone novelle...disegno le mie creature con ago e filo come un ragno che, nel bisogno vitale, opera l'arte della vita e della morte, scrivo per riordinare il mondo e disordinarlo come mi pare, scrivo per conoscermi, per ascoltarmi, per capire, per sapere cosa mi succede intorno, scrivo per vivere, scrivo per morire consapevole della vita".

Paolo ha scritto e pubblicato diversi libri di poesia tra i quali un libro, in copie numerate, in collaborazione con il fotografo Roberto Oliva, nel quale versi e fotografie si uniscono in un un unico, splendido gesto interpretativo. Dalla collaborazione con due amiche, Viola H. ed Alessandra Cavalleri, sono nati una trentina di brevi filmati videopoetici, pubblicati sul proprio canale YouTube https://www.youtube.com/channel/UCCz2LrIwhvWFhXUjjv4lsGw, nei quali parole, musiche ed immagini danno vita ad un mondo dove toni, impressioni e visioni si susseguono e mutano come in un caleidoscopio tra realtà e sogno.

Grazie al premio ricevuto da Paolo Zanelli, domenica 28 luglio, presso lo splendido Castello medievale affacciato sul mare del Cilento, la sua poesia, nata guardando il mare della nostra terra ligure, rimarrà per sempre affacciata su quelle coste, in un simbolico abbraccio di unione e condivisione tra terre lambite dal mare.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium