/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 12 agosto 2019, 10:30

Successo a Finalborgo per "Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde" (FOTOgallery)

Lo spettacolo scritto e diretto da Andrea Walts ha registrato il massimo degli spettatori per sei rappresentazioni consecutive

Il servizio fotografico è di Matteo Pelucchi

Il servizio fotografico è di Matteo Pelucchi

Numeri “da tutto esaurito” fino all’ultima di ben sei repliche (due spettacoli a sera per tre sere) a Finalborgo, per “Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde”, scritto e diretto da Andrea Walts su libera reinterpretazione del classico della letteratura di Robert Louis Stevenson.

Tre straordinari protagonisti sul palco: esilarante la bravissima Chiara Tessiore nel ruolo della cameriera sudamericana, con uno spagnolo talmente fluente da sembrare una vera madrelingua e con una mimica facciale incredibile nel trasmettere il suo sgomento e la sua paura nelle varie situazioni (come si può ben vedere nelle belle foto di scena di Matteo Pelucchi); istrionica, frizzante, coinvolgente Sara Zanobbio, che rivela (oltre alle già indubbie doti recitative) anche notevoli abilità canore. E che dire del “mattatore” sul palco, Andrea Walts?

Le sue “trasformazioni”, tra contorsioni, smorfie, il volto che si fa sempre più paonazzo, gli arti che si snodano, le mani che si rattrappiscono, riescono a essere esilaranti e inquietanti al tempo stesso.

Senza svelare neanche il minimo dettaglio della trama, con la speranza ovviamente che lo spettacolo ritorni a Finalborgo, ci limitiamo a dire che la trasposizione in chiave comica di questo classico della letteratura gotica rapisce lo spettatore, divertendolo e trascinandolo in un crescendo senza pause.

Ma non dimentichiamo gli altri personaggi sul palco: l’attrice Roberta Firpo non solo fa da voce narrante e da “fil rouge” tra i vari momenti della storia ma, essendo uno spettacolo itinerante, ha il non facile compito di tenere compatto e disciplinato il pubblico negli spostamenti tra le varie location. Leonardo Lena (già conosciuto come suonatore di cornamusa nei Sonagli di Tagatam) addirittura si districa in un triplice compito: attore (è il maggiordomo), musicista (al glockenspiel e altri strumenti a percussione) e rumorista di scena.

Infine risulta esilarante anche il musicista Diego Maffezzoni, che non solo esegue alla viola gran parte della colonna sonora dal vivo, ma si presta anche alla recitazione in modo simpatico e spiritoso.

Vincente la formula del suddividere gli atti in diverse location: un modo per fare immergere il pubblico in alcuni tra i palazzi storici più belli del Borgo, valorizzandone gli “angoli segreti”. A questo punto possiamo soltanto sperare che nella prossima rappresentazione itinerante di Andrea Walts rientri anche l’Aycardi: essendo, come recita la targa all’ingresso, “il più antico teatro ottocentesco della Liguria”, in una vicenda ambientata nella Londra dell’800 come quella di Jekyll & Hyde sarebbe stato perfetto, ma purtroppo tutti sappiamo che c’è ancora qualche piccolo vincolo burocratico da sciogliere.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium