/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 13 agosto 2019, 17:33

Capitaneria di Porto di Savona: prosegue l'intensa attività di controllo in mare e lungo le coste

Con l’approssimarsi del periodo di Ferragosto saranno intensificati i controlli, sia in spiaggia che in mare, rafforzando il dispositivo già in essere, impreziosito, quest’anno, dall’ausilio degli operatori sanitari della C.R.I. a bordo delle unità navali della Guardia Costiera.

Capitaneria di Porto di Savona: prosegue l'intensa attività di controllo in mare e lungo le coste

Le operazioni di controllo svolte dalla Capitaneria savonese, finalizzate alla sicurezza dei bagnanti e al contrasto degli illeciti in mare e lungo le coste, proseguono incessantemente dall’inizio della stagione estiva. Si tratta di un condiviso impegno da parte degli uomini e donne della Guardia Costiera per assicurare il regolare svolgimento delle attività e per consentire una consapevole e ordinata fruizione del mare.

Le verifiche effettuate spaziano dal controllo del libero accesso alle spiagge e dell’abusivismo fino alla salvaguardia della vita umana in mare. La sicurezza degli specchi acquei di giurisdizione viene garantita dai continui controlli eseguiti delle dipendenti unità, M/V CP 604 e GC B38: dal solo inizio di agosto più di 300 unità sono state ispezionate e sono stati elevati verbali per oltre 6000 euro. Le violazioni più ricorrenti hanno riguardato la mancanza del rispetto delle norme in materia di sicurezza per la navigazione di natanti e imbarcazioni. La prossimità dell’area marina protetta di Bergeggi - e la nota antropizzazione della costa - impone, inoltre, un assidua presenza in zona atta a garantire la difesa dell’ambiente marino: prevenzione effettuata anche in stretta collaborazione con ARPAL Liguria per il costante monitoraggio della qualità delle acque di balneazione.

Con l’approssimarsi del periodo di Ferragosto saranno intensificati i controlli, sia in spiaggia che in mare, rafforzando il dispositivo già in essere, impreziosito, quest’anno, dall’ausilio degli operatori sanitari della C.R.I. a bordo delle unità navali della Guardia Costiera, per garantire un intervento rapido e ancora più efficace.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium