/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 06 novembre 2019, 14:30

Esce oggi "Laika": dal tastierista e produttore savonese Andrea De Paoli una "hit" con un nobile scopo benefico

La storia della cagnolina più famosa del mondo, lanciata dai sovietici nel cosmo, diventa una canzone i cui proventi saranno destinati ad "Animalibera" e al canile di Grigano per i cani meno fortunati

Esce oggi "Laika": dal tastierista e produttore savonese Andrea De Paoli una "hit" con un nobile scopo benefico

Andrea De Paoli è un tastierista, compositore, arrangiatore e produttore che oggi, per motivi di lavoro, vive a Milano e viaggia molto per l’Europa, ma che porta sempre nel cuore la sua Savona, dove torna quando può per riabbracciare gli amici.

Oggi, 6 novembre, De Paoli con il suo progetto Synth Action ‘80 lancia un nuovo video: “Laika”, con la partecipazione del co-autore Luigi Mosello, del cantante “Azteco” Remo Sartori, del percussionista Tony Liotta e della tastierista/cantante Lucia Castellano.

Un brano coinvolgente, dalle trascinanti sonorità italo-disco con il loro tocco vintage anni ‘80, il tutto con un nobile scopo animalista, come ci spiegherà lo stesso De Paoli nell’intervista che segue.

Riassumere in poche parole trent’anni di carriera è difficile: tastierista fin da bambino, Andrea De Paoli ha conquistato la sua visibilità dapprima nel mondo dell’heavy metal sotto diverse declinazioni, dal power-metal al metal-prog, con gli Shadows of Steel e poi con i Labyrinth, ma nella sua carriera ha suonato diversi generi musicali, dalla ricerca e sperimentazione elettronica alle colonne sonore, dall’hard rock, al mondo "latin", alla black music, oltre ad avere pubblicato, sia in formato cartaceo, sia on line, numerosi manuali e tutorial per coloro che vogliono approcciarsi alla musica elettronica.

Ma torniamo, con la nostra intervista, a parlare direttamente con lui dei suoi progetti più recenti.

Partiamo innanzitutto dal progetto “Laika”, che ha un forte messaggio benefico e animalista. Vuoi raccontare ai nostri Lettori come è nata l’idea, in che cosa consiste e come si può contribuire?

“Il brano ‘Laika’ è un singolo che fa parte della serie Synth Action’80.

I brani di Synth Action ’80 sono realizzati quasi interamente con sintetizzatori e strumenti degli ’80 e in particolare ‘Laika’ è dedicato alla cagnolina che i russi mandarono nello spazio come primo essere vivente in orbita e che suo malgrado è diventata uno dei cani più conosciuti della storia.

Personalmente, leggendo i racconti dell’epoca, sono rimasto profondamente turbato e addolorato per quello che Laika deve aver provato in quegli interminabili minuti e le mie stesse sensazioni sono state avvertite dal co-compositore di ‘Laika’, Luigi Mosello.

Abbiamo pensato di dedicare questo brano a Laika, non sono solo come tributo metaforico, ma anche per celebrare lo spirito sensibile, forte, puro di tutti i cani che da sempre ci supportano con il loro amore e incondizionata fedeltà.

Non è un brano triste, anzi, sia nel testo che musicalmente, aleggia un’atmosfera positiva e di grande speranza.

Vista la tematica del brano e l’adorazione che abbiamo per i cani abbiamo pensato nel nostro piccolo di fare qualcosa dando una mano al Canile di Grigano e Animalibera.

Il ricavato dei download digitali di Laika verrà interamente devoluto al Canile di Grignano e Animalibera. In parte anche i proventi degli streaming del video ufficiale su Youtube.

Animalibera è una Onlus che lavora ogni giorno adoperandosi per trovare una famiglia ai cani meno fortunati.

‘Laika’ è uscito ufficialmente in distribuzione mondiale venerdì 18 ottobre per la Casa discografica Ausrdigital e sotto Music Universe Promotion Agency.

E’ possibile scaricarla al prezzo di 1,29 euro dai principali portali digitali come ITunes, Deezer, Google Play, Amazon Music e molti altri”.

Passiamo ora dalla solidarietà alla tecnologia: nel brano si respirano i profumi delle grandi colonne sonore degli anni ‘80, da film come “I guerrieri della Notte” e “1997: fuga da New York” a telefilm amatissimi dal pubblico come “Supercar”. Per conquistare questo risultato hai fatto un grande lavoro di sound design sui tuoi strumenti ma anche di ricerca, acquistando alcuni modelli iconici di un’epoca: come mai questa decisione?

“In realtà le sonorità sopracitate sono maggiormente presenti nei due singoli precedenti della serie Synth Action ’80 ‘Arcadecade’ e ‘California Warriors’. In Laika aleggiano sempre atmosfere anni che riportano indietro agli anni ’80, ma con un approccio synthpop o synthwave, diciamo più in stile Alphaville, Depeche Mode, Yazoo, Den Harrow e tanti altri.

Molti di noi che sono della generazione ’40 anni’ hanno a cuore gli anni ’80 in tutte le sue forme, soprattutto dal punto di vista musicale dove le canzoni sono state quasi interamente, se non interamente realizzate con i sintetizzatori.

Nella mia scuola / studio MKI Modernkeyboards, grazie anche alla collaborazione di alcuni miei allievi, ho potuto sperimentare il sound design attraverso macchine storiche come il Yamaha DX7 (1983), Roland TR- 808 e 909 (1982 e 1984), Roland D50 (1987), Oberheim OB Xa il synth di Jump (1980), Prophet 5 (1978 -1984) e diversi software emulativi di macchine dell’epoca come Ik Multimedia Syntronic, Vari modelli di Arturia e i tools di F9 Grid.

Inizialmente ho cominciato a scrivere brani con queste bellissime e interessanti macchine , per divertirmi e perché da sempre mi piace tirare fuori qualcosa di nuovo anche se ispirato al passato e così è nato quasi per caso il progetto Synth Action ’80, progetto che continuero’ a portare avanti sempre con l’idea di divertirmi e sperimentare”.

E concludiamo presentando il curriculum della tua gradita ospite: infatti in “Laika”, lo ricordiamo, non sei da solo. Come è nata questa collaborazione?

“Qualche tempo fa mi contattò Lucia Castellano che è una tastierista keytarista molto in gamba con l’ìdea di collaborare insieme, inizialmente per un duo keyatristico (la Keytar è la classica tastiera che si può suonare a tracolla).

Visto che il progetto Synth Action’80 era già pronto ed essenzialmente basato su tastiere e sintetizzatori abbiamo pensato di collaborare in questo nuovo singolo ‘Laika’ dove Lucia Castellano ha cantato sia cori femminili che alcuni vocals principali oltre che alcune parti di tastiera.

Lucia ha già un curriculum di tutto rispetto, ha partecipato al video di Ligabue ‘Certe donne brillano’ come tastierista, sta portando avanti una all female band che si chiama D_Lay, partecipa regolarmente al Rockin’ 1000 oltre che essere una modella professionista e vantare collaborazioni con diversi autori e compositori importanti.

Ci siamo divertiti molto, soprattutto nella realizzazione del video ufficiale di ‘Laika’ girato dal bravissimo Vincenzo Martinasso”.

Oltre a Laika, però, sappiamo che l’estate ti ha portato in tournée a livello europeo con alcuni spettacoli di livello molto speciale, che tributavano con una cura del dettaglio maniacale nomi storici come Queen e Pink Floyd. Che cosa puoi raccontarci di queste esperienze?

“Vorrei introdurre la mia risposta dicendo che sono sempre stato un creativo, mi è sempre piaciuto scrivere brani nuovi, originali e sperimentare. Non mi sarei mai aspettato di avere una continuità professionale in contesti non legati a musica originale.

Tributare i Queen e i Pink Floyd ha veramente senso, primo perché sono band che hanno scritto la storia della musica, secondo perché in entrambi i casi lavoro e ho lavorato con musicisti e persone di ottimo livello che ti fanno sentire a proprio agio.

Con i The Game tributo ai Queen capitanato dal bravissimo cantante e performer Manuel Renoldi abbiamo fatto una quindicina di date nel Nord e centro Italia.

E’ stata un’esperienza fantastica, piazze sempre gremite all’inverosimile e una grande risposta del pubblico… Penso che le persone abbiano capito che siamo musicisti veri ai quali fortunatamente non interessa scimmiottare artisti inarrivabili, ma proporre uno spettacolo atto a tributare la storia con cuore e precisione.

Per quanto riguarda il progetto Tony Liotta Pink Floyd abbiamo fatto date in diversi periodi dell’anno, una al famoso Blue Note e altre in diverse città della Germania.

I tour che facciamo con questo bellissimo progetto internazionale ( i membri della band sono italiani, danesi, tedeschi, americani) sono caratterizzati da uno spettacolo unico che tributa i Pink Floyd attraverso i viaggi sonori proposti dalla moltitudine di percussioni, gong e super setup di batteria di Tony Liotta e dai suoni di tastiera, chitarre, sax e basso.

Merita una particolare menzione l’agenzia teutonica Schleif che ha lavorato come si lavorava un tempo e come si dovrebbe lavorare quando si organizzano dei Tour. Siamo davvero un ottimo Team comprendendo musicisti, fonici, tecnici luci, road manager e roadies”.

Pensi che le prossime tappe dei tuoi spettacoli dal vivo potrebbero riportarti nella tua Savona o, in generale, in Liguria?

“Sarei davvero contento che questo succedesse perché mi fa sempre piacere tornare nella mia terra natia”.

Archiviata l’estate, quali saranno i prossimi progetti a cui lavorerai, in studio e live?

“Attualmente sto preparando un libro / manuale sui sintetizzatori che si intitola ‘La Fabbrica del suono’ che verrà pubblicato il prossimo anno da Dantone Edizioni / Volontè, un lavoro che sono davvero felice di avere l’opportunita’ di realizzare.

A breve si ripartirà in Tour con il Tributo ai Pink Floyd e con il tour a supporto dell’Album sempre di Tony Liotta ‘Vision’ un concentrato di musica funky soul, blues che vede la partecipazione di artisti provenienti dalle band di Aretha Franklin, James Browmn, Eric Clapton, Bob Marley, Tina Turner e tanti altri.

Sarà sicuramente un tour per ricordare Dr. John, tastierista dei Rolling Stones che ci ha dato la sua preziosissima collaborazione artistica ed umana in questo album e che purtroppo e’ scomparso recentemente.

Porterò avanti e pubblicherò altri brani di Synth Action ’80, in cantiere ci sono tanti altri progetti sia in studio che dal vivo per fortuna il lavoro non manca”.

E naturalmente terminiamo questa intervista con il nuovissimo video di “Laika”, uscito oggi, 6 novembre:



Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium