/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 24 gennaio 2020, 12:14

Droghe leggere, il consigliere ingauno Roberto Tomatis (Lega) tuona: "Il PD ci riprova con il milleproroghe in favore dello sballo"

Dai banchi della minoranza albenganese ribadiscono la necessità di contrastare la criminalità legata allo spaccio

Droghe leggere, il consigliere ingauno Roberto Tomatis (Lega) tuona: "Il PD ci riprova con il milleproroghe in favore dello sballo"

"La droga è morte, su questo tema la Lega sta portando avanti una battaglia contro un sistema che vende distruzione nelle piazze, con la complicità di una parte politica che insiste sui temi della liberalizzazione. La cannabis è una droga come le altre e il messaggio che si tenta di far passare, ultimamente, anche a seguito della sentenza di Cassazione dello scorso 19 dicembre, per cui coltivare marijuana in piccole quantità e per uso personale non costituisce reato, è distorto e altrettanto pericoloso".

Il consigliere di minoranza del Comune di Albenga, Roberto Tomatis, continuando a tenere alta l’attenzione sullo spaccio e la microcriminalità diffusi ad Albenga, punta il dito questa volta contro l’emendamento al Decreto Milleproroghe, presentato da una trentina di parlamentari appartenenti al Pd, Movimento 5 Stelle, Liberi e Uguali e +Europa per chiedere la liberalizzazione della cannabis light. Emendamento che, ieri, è stato peraltro respinto dalla Presidenza delle Commissioni Parlamentari Unite di Affari Costituzionali e Bilancio della Camera dei Deputati.

"Per il PD e le altre forze di governo sembra che la liberalizzazione della droga sia un chiodo fisso e che sia il problema prioritario degli Italiani – tuona il consigliere Tomatis - La Lega dice 'no', con forza e determinazione, a questa deriva. Non esistono droghe leggere o droghe meno dannose di altre. Noi diciamo "no" alla droga, che fa sempre male e che rappresenta un pericolo concreto per tanti nostri ragazzi. Non c'è spazio per la legalizzazione e lo Stato deve fare tutto quello che può per combattere una piaga drammatica".

"Una piaga che fa registrare un problema sociale importante che colpisce soprattutto i ragazzi, anche minorenni, sui quali gli effetti sono disastrosi e che ne fanno un uso poco consapevole diventando facili 'clienti' per gli spacciatori che, ormai ad Albenga si aggirano con una certa disinvoltura anche nei pressi delle scuole. E intanto il sindaco Dott. Riccardo Tomatis e la sua giunta stanno a guardare" accusa il capogruppo in consiglio comunale della Lega. 

"Confido nel presidente Toti e nell’assessore Sonia Viale che la Liguria rimanga terra di lavoro e crescita e non di 'sballo' – conclude il consigliere Tomatis – che vengano prese le misure necessarie per contrastare chi pensa che liberalizzando la droga, pesante o leggera che sia, si possa tutelare la salute dei cittadini".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium