/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 18 marzo 2015, 14:00

Savona, festa patronale: tra le “pagine di Misericordia” della storia savonese il vescovo lancia le celebrazioni del Bicentenario

Ottomila i fedeli che questa mattina si sono diretti a piedi verso il santuario di N.S. di Misericordia. Nell’omelia le iniziative per il Bicentenario dell’Incoronazione della statua di N.S. di Misericordia e il Giubileo

Savona, festa patronale: tra le “pagine di Misericordia” della storia savonese il vescovo lancia le celebrazioni del Bicentenario

Il sole questa mattina ha accompagnato circa ottomila pellegrini da Maria nel corso del pellegrinaggio verso il santuario N.S. di Misericordia. Tanti savonesi hanno omaggiato la Vergine due secoli dopo Pio VII.

Una lezione di storia, di fede e di tradizione quella al centro dell’omelia di oggi del vescovo. Nel suo intervento Vittorio Lupi ha ricordato le “pagine di misericordia” che hanno fatto  la storia di Savona, a partire da Maria, apparsa al Beato Antonio Botta, al papa prigioniero Pio VII che ha incoronato la statua alla vergine e a tutti i savonesi.

Nell’omelia di oggi il vescovo ha lanciato dal Santuario le iniziative per il Bicentenario dell’Incoronazione di N.S. di Misericordia da parte di papa Pio VII e ha ricordato il Giubileo. “Quest'anno, duecentesimo dell'Incoronazione, non può passare senza che lo commemoriamo. Il 10 maggio e ritroveremo ancora qui, per ricordare quel grande evento di un Papa tornato a Savona per Incoronare Maria; verremo ancora in processione, anche se più ridotta da Lavagnola, e che inizierà nel pomeriggio per concludersi con la celebrazione dell'Eucaristia alle 16.30. Ci saranno diverse altre iniziative che saranno a suo tempo rese note – ha affermato - Voglio ancora ricordare il grande evento voluto da Papa Francesco: Il Giubileo della Misericordia: la cosa ci tocca da vicino. Sicuramente vorremo fare qualcosa di particolare: abbiamo tempo per pensare e programmare, l'otto dicembre è abbastanza lontano per permetterei di riflettere su come vivere questa realtà noi che siamo stati i destinatari del messaggio della Misericordia, e come questo Santuario potrà essere il mezzo per aiutarci a vivere con frutto questo Giubileo straordinario”.

Per il settimo anno consecutivo, ha animato la celebrazione un grande gruppo corale composto per l’occasione da decine di cantori provenienti da diversi cori della diocesi e diretto da padre Piergiorgio Ladone, parroco di san Pietro in Savona e direttore dell’ufficio liturgico diocesano. Confermata anche l’esecuzione dei brani della Messa “Concilio Vaticano II” scritta dal compianto maestro don Renzo Tassinari, compositore valleggino-vadese di musica sacra. Intenso anche il momento della preghiera dei fedeli. Le prime intenzioni sono rivolte alla Chiesa, in particolare per papa Francesco, per il vescovo Vittorio, per i missionari, i catechisti, tutti i consacrati. Poi si prega per il “mondo lacerato dalle guerre, dalle divisioni dalle crisi delle società”. Quindi altre invocazioni dedicate agli ammalati, alle famiglie, alle confraternite, citate da Maria nell’apparizione al Botta e infine alla città di Savona che oggi omaggia la sua Patrona.

D.G.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium