/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 10 aprile 2019, 17:21

Piaggio Aero: convocato l'incontro al Mise, sarà il prossimo 24 aprile

Dopo le lunghe incertezze di ieri arriva l'ufficialità dell'incontro.

Piaggio Aero: convocato l'incontro al Mise, sarà il prossimo 24 aprile

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha finalmente convocato il tavolo di crisi su Piaggio Aero Industries S.p.A. il giorno 24 aprile 2019 alle ore 11.00, per discutere la situazione occupazionale e produttiva dell’azienda.

Afferma Lorenzo Ferraro (CGIL): "Dopo l'azione di protesta dei lavoratori e ben 2 scioperi finalmente è stato convocato questo incontro al Mise, incontro che ci era dovuto dallo scorso 26 marzo. Ci dispiace aver dovuto arrecare disagi ai cittadini con i nostri cortei e scioperi, ma, evidentemente, era l'unico modo per poterci fare ascoltare".

Ieri le notizie di convocazioni informali e con i sindacati nazionali, non con il territorio, molta confusione, forse anche di informazioni. Sul punto Ferraro afferma: "Non mi interessa molto il pasticcio che ha fatto il Ministero, ma certo è che questa vertenza, che ha comunque una rilevanza nazionale, deve essere discussa con le RSU locali e con il territorio."

Lo sarà, dunque il prossimo 24 aprile e sul punto Ferraro continua: "E' molto importante che si riesca ad avere delle risposte prima gi maggio quando partirà la cassa integrazione. Siamo consci, infatti, che la cassa è quasi un percorso obbligato, ma deve essere vista ed utilizzata in una fase di rilancio dell'azienda, non deve essere un punto di arrivo e non ritorno".

"Proprio per questo - continua Ferraro - devono arrivare risposte chiare da parte di tutti i Ministeri interessati. Questa vertenza, infatti, interessa diversi aspetti ed il Governo deve parlare in modo univoco".

Sul punto spiega Alessandro Vella Segretario Genarale Fim Cisl Liguria: “Abbiamo dovuto scioperare e bloccare una città già ferita per ottenere un tavolo. Tavolo che dovrà trattare di merito sul il piano di rilancio industriale della Piaggio perché di metodo questo governo latita anche per l’informazione data prima alle agenzie di stampa che alle organizzazioni sindacali”

Nessun accenno, invece, in merito alla vertenza LaerH strettamente legata a Piaggio Aero.

Su questo risponde Andrea Mandraccia (CGIL): "E' chiaro che da Piaggio dipendono le sorti anche di LaerH e non dobbiamo dimenticare che oltre ai 1027 lavoratori Piaggio ci sono anche gli oltre 50 LaerH. In sede ministeriale verranno portate anche le loro istanze, ferma restando la trattazione indipendente anche di questa vertenza".

Mara Cacace

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium