/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 25 novembre 2019, 17:50

Non si placano le frane a Varazze, 65 gli sfollati: domani scuole chiuse

Il sindaco Bozzano ha specificato tutte le novità e gli interventi sul territorio

Non si placano le frane a Varazze, 65 gli sfollati: domani scuole chiuse

"Con il corpo dei vigili del fuoco abbiamo fatto una serie di sopralluoghi sui fronti di frana, ne abbiamo parecchi e alcuni sono di grande importanza".

Il sindaco di Varazze Alessandro Bozzano ha fatto il punto della situazione sulle frane, sulla chiusura e conseguente riapertura delle strade e sugli sfollati che sono arrivati al momento a 65, collocati 62 sistemati negli alberghi cittadini e 3 dai propri familiari.

Le scuole sono state chiuse e con precisione la scuola dell'infanzia di via Quartini, scuola primaria e dell'infanzia di Casanova, scuola primaria di via Recagno e scuola media di via Garibaldi.

"Le verifiche di stabilità fatte dai pompieri e dagli uffici devono consentirci il transito ai bambini in assoluta sicurezza, dobbiamo trovare soluzioni alternative che consentano di raggiungere i plessi che non hanno subito cedimenti".

Chiusa la strada del Deserto, è presente solo una via pedonale per Sciarborasca, i tecnici stanno lavorando in frana e domani forse verrà garantito per domani il passaggio.

La situazione più critica si è verificata in località Fossello a Casanova, dove è presente un fronte franoso molto ampio, tanto da portare l'amministrazione e vigili del fuoco ad allontanare 8 famiglie.

In località Tessarole a Castagnabuona è stato verificato dai vigili del fuoco un distacco che raggiunge gli 8 metri e che ha interessato tre abitazioni, potrebbe infatti correre il rischio di franare l'unica via di comunicazione che ha portato così all'allontanamento delle famiglie.

In località Beffadosso, in via San Giacomo, sono stati allontanati i cittadini presenti dopo che è stata liberata dalla via per poter raggiungerli. Domani verrà effettuato un ulteriore controllo anche perchè la frana non è stata bloccata.

"Stiamo lavorando su Campomarzio e su Teglia per cercare di riaprire la viabilità in direzione San Martino" continua Bozzano. Preoccupazione per il primo cittadino soprattutto sul Beigua e sulle Ferriere: "Ci sta dando problemi seri, continua ad abbassare, oggi era di oltre un metro, vedremo domani come va a finire per poter operare".

La strada della Ceresa è libera, su quella delle Faje superiore invece, l'amministrazione provvederà a creare un bypass, una bretella per raggiungere la Tana degli Orsi e le abitazioni. Via Belvedere e via Casanova come annunciato ieri sono aperte. In via Sciandra una frana di importanti dimensioni ha costretto il comune a decidere di far abbandonare l'abitazione a due persone.

"E' una situazione in evoluzione, speriamo che cambi favorevolmente ma non sappiamo cosa possa succedere" conclude il primo cittadino.

Aperto da oggi il centro di raccolta non più al Palazzetto dello Sport ma in comune.

 

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium