/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 06 aprile 2020, 19:45

Finale: confermati i 4,5 milioni per le opere di difesa del litorale post mareggiata del 2018

Frascherelli: "Lo Stato dimostra di esserci anche in questo delicato momento"

Finale: confermati i 4,5 milioni per le opere di difesa del litorale post mareggiata del 2018

Buone notizie per Finale Ligure e la difesa delle sue coste, nella speranza che possano tornare il più presto possibile a popolarsi una volta sconfitta l'emergenza sanitaria in corsa.

A darle è stato il commissario delegato a seguito dell'emergenza per i danni verificatosi nell'autunno del 2018 a seguito delle forti mareggiate che avevano flagellato la costa ligure, ovvero il presidente della Regione Giovanni Toti. Nella giornata di oggi è arrivato alle amministrazioni coinvolte il via libera definitivo da parte del Consiglio dei Ministri per l'assegnazione dei fondi necessari alla difesa del litorale, i quali vedono Finale coinvolta per una somma di 4 milioni e mezzo di euro.

La cifra sarà divisa in due tranche. Circa 2 milioni e mezzo sono destinati ad interventi per il contrasto dell'erosione del litorale tramite la manutenzione straordinaria della mantellata del molo di levante e di un ripascimento strutturale del tratto di costa del borgo saraceno. Altri 2 milioni invece saranno destinati al porto, con il posizionamento di massi a difesa del molo di sottoflutto per limitare il fenomeno di risacca interna al bacino portuale ed il rifiorimento del molo foraneo.

"Viviamo un momento in cui gran parte dell'attenzione è focalizzata sull'emergenza sanitaria, che tra tutte le emergenze è quella che ci preoccupa di più. Però sono cifre importanti che, a volerla vedere in maniera ottimistica, stanno a significare come il Governo ci sia e mantenga fede agli impegni presi in precedenza" commenta il sindaco Ugo Frascherelli.

Ora la palla dunque passa agli uffici tecnici, i quali da tempo stanno lavorando insieme allo Studio Sirito per quanto concerne le opere di Varigotti, mentre i progetti riguardanti il porto sono ancora in attesa di veder avviato tutto l'iter progettuale. Il tutto per essere pronti il prossimo 30 settembre, anche se resta ipotizzabile uno slittamento dei termini vista la complessa situazione nella quale versa il Paese.

"Questa firma ci tranquillizza e rappresenta per noi un sospiro sollievo - ha quindi aggiunto il vicesindaco con delega ai Lavori Pubblici Andrea Guzzi - una sorta di primo passo verso un ritorno alla normalità del quotidiano".

Mattia Pastorino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium