/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 14 luglio 2020, 18:30

Savona, prosegue il processo Gsl: in aula interrogato Luca Garra

Questa mattina è andato avanti il processo che ha visto coinvolti manager Asl e vertici di gestione del reparto dell'ospedale di Albenga di artoprotresi, la cui attività è rimasta confinata nella parentesi "sperimentale" promossa dall'allora assessore regionale alla salute Claudio Montaldo come barriera alla fuga di pazienti fuori regione

Savona, prosegue il processo Gsl: in aula interrogato Luca Garra

Prosegue il processo relativo all'inchiesta Gsl in Tribunale a Savona. Al centro del procedimento penale l’affidamento di Regione e Asl 2 di 18 posti letto pubblici in un'ala dell'ospedale Santa Maria Misericordia di Albenga per interventi di chirurgia ortopedica al Gruppo Sanitario Ligure del fondatore Alessio Albani.

La bufera giudiziaria ha visto coinvolti quindi manager Asl e vertici di gestione del reparto ingauno di artoprotresi, la cui attività è rimasta confinata nella parentesi "sperimentale" promossa dall'allora assessore regionale alla salute Claudio Montaldo come barriera alla fuga di pazienti fuori regione.

Rinviati a giudizio, con le accuse di abuso d'ufficio, falso e rivelazione di segreti d'ufficio, sono i medici chirurghi della Gsl Eddie Bibbiani, Guido Grappiolo, Fabrizio Grilli, Stefano Maxena e Giuseppe Moraca, Luca Garra (attualmente direttore sanitario), Graziella Baldinotti (ex direttore amministrativo Asl2), Fulvio Neirotti (ex direttore generale Asl2), Claudia Agosti (ex direttore sanitario Asl2) e Alessio Albani. L'accusa principale di turbativa d'asta, era invece caduta in prescrizione.

Nella scorsa udienza erano stato interrogati dal Pm Ubaldo Pelosi Neirotti e Agosti, davanti al Collegio presieduto dal giudice Marco Canepa e invece quest'oggi è stato sentito Luca Garra, al tempo responsabile del dipartimento epidemiologia e programmazione Asl2.

Garra in quegli anni si era occupato di realizzare uno studio epidemiologico dove oltre ad essere effettuata una fotografia delle fughe dei pazienti liguri per farsi operare fuori regione, venivano calcolate quelle che erano le patologie e gli interventi ortopedici che i savonesi e gli imperiesi effettuavano in Piemonte e in Lombardia. Il medico, attualmente direttore sanitario, ha risposto anche alle domande del Pubblico Ministero sulla sua partecipazione ai concorsi di Asl2.

Il processo riprenderà il prossimo 7 settembre dove verranno ascoltati circa 40 testimoni della difesa degli imputati.

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium