/ Curiosità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | 25 agosto 2020, 10:30

Savona e il progetto Pieroad del 27enne Nicolò: “Investo nella mia vita per renderla più interessante” (VIDEO)

Ieri al Prolungamento abbiamo intervistato il giovane vicentino che farà il giro del mondo a piedi

Savona e il progetto Pieroad del 27enne Nicolò: “Investo nella mia vita per renderla più interessante” (VIDEO)

Se la vostra vita fosse un’opera d’arte voi andreste al museo e paghereste per vederla? Mi sono fatto questa domanda e ho deciso di investire sulla mia vita per renderla più interessante e darle una possibilità in più nel momento in cui mi fossi girato indietro a guardarla facendo poi una valutazione”.

Un cambio totale della propria vita, tre anni e mezzo in giro per il mondo conoscendo a piedi paesaggi spettacolari. Ieri a Savona ha fatto tappa Nicolò Guarrera, 27enne vicentino, che è partito così in un questa avventura nei quattro continenti lunga 33 mila km. 

Al Prolungamento e con lo sfondo del mare savonese si è concesso ai nostri microfoni e abbiamo provato a capire come sono state le prime settimane di viaggio, qual è l’itinerario e cosa lo ha spinto a buttarsi in questa sfida.

Sta procedendo molto bene, le prime due settimane sono state fantastiche, sto trovando un sacco di gente super disponibile che mi sta ospitando e sta condividendo un pezzo di colazione, di pranzo con me. Le tappe non sono state dure anche se ce ne sono state alcune da 40-45 km però il panorama aiuta a far passare queste tappe” spiega Nicolò che nel suo sito pieroad.it e sui social racconta per filo e per segno i suoi spostamenti.

Dopo essere partito da Vicenza il 9 agosto di quest’anno ha già attraversato la Pianura Padana, gli Appennini tra Parma e La Spezia, e dopo aver trascorso il fine settimana a Genova, è arrivato ieri pomeriggio sotto la Torretta.

Dopo aver vissuto un anno in Spagna e otto mesi tra Australia e sud est asiatico, ha unito la sua passione per i viaggi a quella   di scoprirne i luoghi camminando, tanto che nell'estate 2017 ha percorso a piedi il tragitto tra la Liguria ed il Cammino di Santiago. Dalla vita "normale" ad un'impresa globale. Dopo essersi laureato a Parma alla magistrale in Trade Marketing, si è trasferito a Milano per lavorare nel medesimo settore.

La scelta di iniziare questo viaggio lo ha portato a lasciare il suo lavoro e a partire in un momento delicato legato all’emergenza Coronavirus.

In un contesto dell’Unione Europea le regole sono abbastanza permissive quindi potrò spostarmi senza troppi problemi. Dalla Spagna mi sposterò in Costa Rica e con i nuovi decreti è permesso il turismo, dovrò fare il tampone, un’assicurazione sanitaria e compilare dei moduli. Per tutti gli altri casi valuterò di volta in volta come ci si può sostare e se ci saranno delle quarantene da fare mi allungheranno di un po’ il viaggio” continua Nicolò.

Questa settimana camminerò ancora in Italia e la lascerò nella giornata di sabato dove raggiungerò Menton, la prima tappa in Francia, proseguirò lungo tutta la Costa Azzurra, Provenza, l’Acquitania per poi raggiungere in un mese circa la Spagna” conclude Nicolò Guarrera.

Seguirà quindi il Cammino di Santiago a lui già noto e raggiungerà l'aeroporto di Madrid per volare in Costa Rica, da dove si dirigerà verso la capitale ecuadoregna per poi raggiungere la costa pacifica percorrendo la Ruta del Sol e continuare verso sud, attraversando Perù e Cile. Dopo otto mesi dall'arrivo in America Latina, nell’autunno 2021 si imbarcherà per l'Australia, raggiungendo Sydney/Melbourne e da lì a piedi fino alla costa nord, dove prenderà un battello per Singapore.

L'ultimo grande continente da affrontare sarà l'Asia, a partire dalla Malaysia, Thailandia giungendo a Bangkok e da lì in Birmania ed India. Si dirigerà in Bangladesh per poi tornare nel subcontinente indiano, a New Delhi, e successivamente in Pakistan proseguendo lungo la Karakorum Highway, strada che attraversa l'omonima catena montuosa e passa in Cina a 4.700 metri, il punto più alto dell'intera spedizione.  Dopo un mese di cammino in Cina sarà la volta del Kirghizistan, dove prenderà la Via della Seta attraverso Samarcanda, Bukhara fino al Turkmenistan, ed Iran. Dall'antica Persia raggiungerà le coste del Mar Caspio attraversando l'Azerbaijan, la Georgia e la Turchia fino a Costantinopoli, dove ritornerà in Europa passando dalla Grecia e poi ancora a piedi, attraverso i Balcani per tornare a Malo.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium