/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 20 settembre 2020, 16:20

Gallinara, confermata la prelazione: lo Stato a tutela dell'isola

L'antica villa presente sull'isola diventerà un centro di documentazione e ricerca per future indagini archeologiche

Gallinara, confermata la prelazione: lo Stato a tutela dell'isola

Dopo le anticipazioni di ieri, la conferma ufficiale arriva attraverso una nota sul sito del MiBACT (Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo): "L’Ufficio Stampa del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo comunica che la Direzione generale archeologia, belle arti e paesaggio e la Direzione generale Bilancio hanno disposto l’esercizio della prelazione sulla villa padronale, parte dei diversi corpi di fabbrica posti in vendita sull’isola della Gallinara nel comune di Albenga.

L’acquisizione della villa al patrimonio dello Stato, come si legge nella relazione del Segretariato regionale del MiBACT per la Liguria, consentirebbe di restituire al pubblico godimento una parte dell’isola, che verrebbe destinata a sede espositiva e operativa degli istituti liguri del ministero in cui valorizzare le eccezionali valenze archeologiche, storico-artistiche e paesaggistiche che fanno dell’isola un unicum nel panorama nazionale. Una più ampia fruibilità dell’isola potrà avvenire grazie al coinvolgimento del Museo archeologico navale di Albenga e dell’importante area archeologica subacquea.

La villa si presta a divenire un primo centro di documentazione, come si legge ancora nella relazione, un centro di ricerca e base logistica per le future indagini archeologiche da effettuare sull’isola e nel mare circostante".

Questo annuncio mette così la parola fine alla polemica divampata in estate, quando aveva fatto scalpore la notizia della volontà dell'imprenditore russo Aleksandr Boguslayev, 42 anni, residente a Grenada, domiciliato nel Principato di Monaco, di acquistare l'isola. Mai confermate le voci che dicevano che la holding monegasca di Boguslayev avesse già acquistato l'isola dai precedenti proprietari per una somma vicina ai 25 milioni di euro.

Boguslayev discende dalla famiglia che ha fondato il marchio Motor Sich, l'azienda che ha prodotto il maggior numero di propulsori per gli aerei militari della flotta dell'ex Unione Sovietica.

Commenta con soddisfazione il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis: "La sensazione è quella di far parte di un momento molto importante nella storia della nostra città. Ora l'importante è che l'isola diventi un bene vivo e fruibile, non condannato all'oblio e all'incuria".

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium