/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 14 gennaio 2021, 14:03

Pietra, il consigliere Carrara invita l'amministrazione ad intervenire in via Rembado a Ranzi: "Necessaria la canalizzazione delle acque"

L'esponente di minoranza pone l'attenzione sui disagi che seguono fitte piogge: "Un'ininterrotta massa d'acqua, che proviene dalle fasce sovrastanti ed invade la sede stradale"

Pietra, il consigliere Carrara invita l'amministrazione ad intervenire in via Rembado a Ranzi: "Necessaria la canalizzazione delle acque"

"Una strada caratteristica e tipica ligure, via Agostino Rembado, in Ranzi, che però presenta dei gravi problemi". Mario Carrara, consigliere comunale di minoranza a Pietra Ligure (Gruppo "Centrodestra"), pone all'attenzione del Consiglio comunale pietrese le condizioni di una via situata nella frazione Ranzi.

"Siamo stati a visionare le condizioni di via Agostino Rembado in Ranzi, la via che, dall'abside della chiesa parrocchiale di S. Bernardo, scende su via S. Concezione, una strada caratteristica e tipica ligure con una forte pendenza ed una pavimentazione prevalentemente composta da 'rissb', cioè aciottolato, ma costituito con sassi di medie dimensioni - spiega Carrara - Ciò comporta che la strada, percorribile solo dai pedoni, sia molto bella a vedersi, ma, al contempo, anche difficoltosa a percorrersi: perché non è davvero né facile né agevole camminare su pietre sporgenti. A questo si aggiunge il fatto che, quando piove, da tempo, per un probabile cambio del corso di acque sotterranee nella parte 'a monte', sulla stessa strada si sta rovesciando una consistente, ininterrotta massa d'acqua, che proviene dalle fasce sovrastanti ed invade la sede stradale. La conseguenza è che la sede stradale è sempre bagnata, anche inzuppata, non solo quando piove abbondantemente, ma tutti i giorni, per ogni giorno". 

"Camminare su questa strada, oggi, può costituire un problema e rappresentare un pericolo perché con le pietre sempre sdrucciolevoli la possibilità di cadute rovinose diventa un'eventualità concreta - prosegue l'esponente di minoranza - Inoltre, fatto ancor più grave, l'acqua non incanalata, si disperde nel sottosuolo della strada stessa penetrando nelle fondamenta e nei locali delle case sottostanti, minandone, alla lunga, la stabilità e, nell'immediato, causando infiltrazioni di umidità che danneggiano gli edifici. Poiché questi problemi non sono mai sussistiti precedentemente, è chiaro che la loro causa sia proprio da ascriversi all'acqua che si infiltra dalla strada pubblica sovrastante. Risulta che, da tempo, siano già state fatte segnalazioni agli uffici competenti; tuttavia, sembra che dalle indagini compiute non sia sortita nessuna risposta e nessuna soluzione, per cui la situazione rimane tale e quale e, nella sua gravità, tende progressivamente ad accentuarsi. Lo si è constatato in questi giorni, i primi del nuovo anno 2021, durante i quali piogge incessanti hanno rovesciato una consistente massa d'acqua sulla strada ed ancor oggi, come si può vedere dalla documentazione fotografica la strada risulta sempre bagnata". 

"Non si chiede, con la presente, tanto di capire e risolvere il problema dalla sua 'origine', cioè, 'alla radice', ricercandone le prime cause sin da dove esso sia insorto, perché ciò richiederebbe tempi necessariamente lunghi; si richiede, invece, di incanalare l'acqua che proviene dalle fasce sovrastanti alla strada pubblica (e che, quindi, è ben rintracciabile ed individuabile), tramite una tubazione, nel sottostante rio che pur attraversa la stessa strada trasversalmente. Ciò consentirebbe una rapida soluzione agli inconvenienti esistenti con la loro probabile eliminazione"

"Per tutto quanto sopra esposto, si chiede al Consiglio comunale di approvare la presente Mozione nel dispositivo che segue - conclude Carrara - 'Il Consiglio comunale di Pietra Ligure impegna il Sindaco e la Giunta a deliberare un sollecito intervento a Ranzi, in via Agostino Rembado, di canalizzazione delle acque che dalle fasce agricole sovrastanti la stessa strada ne invadono la sede, creando pericolo e problemi alla sua percorrenza e, infiltrandosi nel suo sottosuolo, penetrano nei locali delle abitazioni sottostanti, addossate alla medesima via, provocando lesioni di umidità e, nel lungo termine, potendone causare anche danni alla loro stessa stabilità'".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium