/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 25 febbraio 2021, 10:50

Carcare riceve un finanziamento da 2.5 milioni per la messa in sicurezza del fiume Bormida

Un contributo ministeriale per la lotta al dissesto idrogeologico

Carcare riceve un finanziamento da 2.5 milioni per la messa in sicurezza del fiume Bormida

Con decreto del Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, in data 23 febbraio 2021 sono stati determinati i comuni a cui spetta il contributo da destinare per investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio. 

Il comune di Carcare ha ottenuto due milioni e mezzo di euro per la lotta al dissesto idrogeologico. Un contributo che verrà utilizzato per la messa in sicurezza del fiume Bormida e dei suoi affluenti. Si tratta di un risultato importante che si aggiunge ai finanziamenti precedentemente ottenuti. In due anni e mezzo di amministrazione, la giunta De Vecchi ha portato a casa (per interventi sull'asse fluviale) contributi per 4 milioni di euro. 

“Nei prossimi anni la materia del dissesto idrogeologico sarà una delle priorità amministrative degli enti pubblici, ma la partita non potrà essere giocata localmente, la piena consapevolezza del grave problema deve diventare una priorità nazionale ed Europea" spiega il primo cittadino Christian De Vecchi. 

“La tendenza delle politiche nazionali, negli ultimi anni, è stata quella di intervenire finanziariamente per “risarcire il danno”, quindi in una fase successiva all’evento alluvionale, potrebbe sembrare retorico ma è ora di ribaltare la situazione introducendo la filosofia dell’azione preventiva. Una differenza sottile, metodologica, da condividere a livello di Unione Europea per pianificare dei percorsi di tutela uniformi, ragion per cui una parte delle risorse provenienti dal “recovery plan” è bene che siano dedicate a questa priorità nazionale". 

“Da sempre la nostra amministrazione considera il fiume Bormida come un’infrastruttura - conclude De Vecchi - Per il futuro è necessario pianificare, progettare e realizzare opere per la mitigazione del rischio alluvionale. Questo deve fare un sindaco, dare risposta ad una problematica per mettere in sicurezza la cittadinanza". 

Graziano De Valle

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium