/ Attualità

Attualità | 29 marzo 2021, 15:10

Deiezioni canine nei giardini di Zinola a Savona, il gruppo di mamme risponde al sindaco: "La aspettiamo sul posto per trovare una soluzione"

Le mamme avevano richiesto un intervento della prima cittadina per la situazione di degrado nel parco del quartiere

Deiezioni canine nei giardini di Zinola a Savona, il gruppo di mamme risponde al sindaco: "La aspettiamo sul posto per trovare una soluzione"

"Siamo già a conoscenza della situazione, non riusciamo però a intravedere una soluzione concreta dalle sue parole. Siamo certe che, insieme a lei sul posto, potremo trovare più facilmente una risoluzione. Per questo, i nostri bimbi la aspettano un pomeriggio dal lunedì al venerdì dopo le 15.30 per incontrarla ai giardini di Zinola".

Queste le parole delle mamme del quartiere savonese che rispondono così al sindaco di Savona Ilaria Caprioglio dopo che lo scorso 23 marzo le avevano scritto richiedendo maggiore cura per i giardini zinolesi con particolare attenzione per quanto riguarda la pulizia delle deiezioni canine e la cura delle panchine (Leggi QUI

"Se quando ci siamo noi, mamme e bambini, i proprietari dei cani li tengono un po' a bada ed i proprietari si comportano abbastanza correttamente nei riguardi del problema, appena però i giardini sono liberi da mamme e bambini, allora si scatena evidentemente l'operazione "cane libero" perché il giorno successivo l'area si trova in condizioni indecenti. Abbiamo piazzato dei cartelli col triangolo rosso di divieto e con Pluto che ammicca a voler considerare quanto scritto sotto: "Ne abbiamo le scarpe piene", "Pulisci dove il tuo cane sporca"! "Grazie"" avevano richiesto il gruppo di mamme sollecitando la prima cittadina per un'azione più incisiva.

"Proprio con riferimento al difficile rapporto fra alcuni proprietari di cani ed i Cittadini, già nel 2018 ho voluto individuare regole chiare di convivenza promuovendo l’adozione in Consiglio Comunale del “Regolamento della convivenza civile ed etica”. Tale Regolamento ha permesso di porre in capo ai proprietari di cani precisi obblighi volti al mantenimento dell’igiene e della sicurezza delle varie aree cittadine. Infatti ho voluto introdurre, in aggiunta alla previsione della raccolta delle deiezioni solide, l’obbligo di utilizzo della bottiglietta d’acqua per ripristinare i luoghi interessati dalle deiezioni solide e liquide anche al fine di sollecitare l’attenzione dei padroni sul mantenimento della pulizia e dell’igiene del suolo pubblico e delle aree private ad uso pubblico" era stata la risposta del sindaco che aveva sollecitato ulteriori controlli della polizia locale. (Leggi QUI)

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium