/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 03 maggio 2021, 18:35

Ambulanti, Mosca, presidente Fiva Savona rassegna le dimissioni: "La goccia che ha fatto traboccare il vaso lo stop a fiere e mercati straordinari"

"Nelle 4 province Fiva Savona è stata quella più virtuosa e sinceramente di essere attaccato anche all'interno dello stesso sindacato mi sono stufato"

Amedeo Mosca, presidente Fiva con il consigliere regionale Angelo Vaccarezza

Amedeo Mosca, presidente Fiva con il consigliere regionale Angelo Vaccarezza

"Qualcosa di buono abbiamo fatto e nonostante tutto c'è sempre qualcosa che non va, che il presidente allora lo faccia un altro, faccio un passo indietro, ne ho le scatole piene".

Non usa mezzi termini Amedeo Mosca, presidente di Fiva Confcommercio Savona che ha deciso di rassegnare le sue dimissioni che verranno ratificate nella riunione con i soci confederati il prossimo 11 maggio.

"Sono andato in sede e dopo un colloquio con alcuni miei dirigenti ho espresso il pensiero di dare le mie dimissioni" spiega Mosca che ha deciso di lasciare la presidenza per una serie di motivazioni con la goccia che ha fatto traboccare il vaso la querelle che ha portato allo stop da parte della Prefettura del Mercato di Forte dei Marmi (che doveva svolgersi sabato e domenica scorsa a Borgio Verezzi e Albissola Marina) che di fatto ha però bloccato anche i mercati straordinari.

"In questi ultimi 8 giorni di forti discussioni tra le categorie per la questione delle manifestazioni e fiere, avevamo chiesto in alcuni comuni (Alassio, Finale e Savona, tra i tanti) di fare i mercati straordinari e ad esempio ad Andora avevamo già concordato la fiera prevista per il 2 al 23 maggio - specifica Mosca - Afi e Anva però hanno richiesto l'intervento del Prefetto per il non svolgimento della fiera di Forte dei Marmi che di fatto ha poi visto bloccare le manifestazioni a tutti".

La fiera di Santa Rita del 22 maggio così quella di Andora il giorno successivo e tutti i mercati straordinari quindi non potranno essere allestiti almeno fino al 15 giugno come da decisione del Governo.

"Abbiamo lavorato tantissimo in questi anni con richieste sia a livello comunale che regionale - ha continuato il presidente dimissionario della Federazione italiana venditori ambulanti savonesi con riferimento allo spostamento del mercato nel centro di Savona e gli interventi su Alassio ed Albenga - non siamo stati a dormire, nelle 4 province Fiva Savona è stata quella più virtuosa, e sinceramente di essere attaccato anche all'interno dello stesso sindacato mi sono stufato. Non ho più voglia di prendermi questi mal di pancia"

"Tutti i mercati sono sempre stati svolti in sicurezza senza spostarne neanche uno e hanno ripreso a funzionare a pieno regime tutti. Ho sempre cercato di lavorare con un dialogo costruttivo dove entrambe le parti si confrontano per provare a risolvere tutte le tematiche, ma non è bastato quindi ritengo opportuno fare un passo indietro" conclude Amedeo Mosca.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium