/ Cronaca

Cronaca | 12 maggio 2021, 15:22

Processo Gsl, Albani, ex Omnia Medica: "Progetto regolare, scelte politiche miopi e forcaiole hanno buttato tutto ciò che di buono era stato costruito"

"Con la chiusura di GSL l’esodo fuori regione è ricominciato con conseguente danno per le casse pubbliche, poiché gli interventi fuori regione costano di più di quelli che effettuava GSL, e disservizio per i pazienti costretti a lunghi viaggi fuori regione per farsi operare"

Processo Gsl, Albani, ex Omnia Medica: "Progetto regolare, scelte politiche miopi e forcaiole hanno buttato tutto ciò che di buono era stato costruito"

"Sono ovviamente molto contento, dell’enorme castello accusatorio della PG del 2014, che ipotizzava ogni nefandezza a mio carico e che ha portato al mio rinvio giudizio per 5 capi d’imputazione, oggi finalmente arriva sentenza di assoluzione per 4 capi e condanna per solo 1 di essi".

Queste le parole di Alessio Albani, ex rappresentante di Omnia Medica, a conclusione del processo Gsl nel quale è stato assolto per 5 capi di imputazione ma condannato a 2 anni per via dell'estensione del contratto ai liguri avvenuto in affidamento diretto e non tramite gara.

"Il Tribunale di Savona ha pertanto infatti stabilito che tutto il progetto GSL fosse lecito tranne la seconda estensione di budget e sono certo che, in breve tempo, con l’appello che andremo a presentare, otterremo giustizia ed assoluzione anche su questo ultimo tassello portando definitiva chiarezza sul progetto GSL" spiega.

"Ho un unico grosso rammarico, che è quello di aver avuto ragione, quando con forza ho provato a difendere Gsl dalla scelta operata da parte dell'ex assessore Viale di interrompere la sperimentazione gestionale sulla scorta della relazione delle PG, un errore imperdonabile di cui oggi abbiamo evidenza e per cui tutti paghiamo le conseguenze. Invece che chiudere il reparto sarebbe bastato continuare a far vivere il progetto di sperimentazione gestionale Gsl con il budget ante estensione cosa che nella pratica prudenzialmente la ASL aveva già determinato prima dell’avviso di garanzia e ben un anno e mezzo prima della interruzione della sperimentazione operata dalla Regione" specifica Albani.

"Invece scelte politiche miopi e forcaiole hanno buttato nel cestino tutto ciò che di buono era stato costruito vanificando i risultati concreti ottenuti che avevano determinato una inversione, per la prima volta negli ultimi 15 anni, della polarità delle fughe di pazienti verso le altre regione. Con la chiusura di GSL l’esodo fuori regione è ricominciato con conseguente danno per le casse pubbliche, poiché gli interventi fuori regione costano di più di quelli che effettuava GSL, e disservizio per i pazienti costretti a lunghi viaggi fuori regione per farsi operare. D’altronde lo stesso Toti, in risposta ai rilievi effettuati dalla Corte dei Conti sul perché le fughe siano tornate a crescere, ha dovuto ammettere che in parte l’effetto fosse dovuto alla chiusura del reparto GSL" ha concluso l'ex rappresentante di Omnia Medica.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium