/ Loanese

Loanese | 16 giugno 2021, 15:01

Loano, estate 2021 senza ‘La Sagra del Crostolo’ e la ‘Muscolata d’estate’

La decisione unanime questa mattina nell’ambito della riunione del Comitato Sagra Del Crostolo Loano e della Confraternita Ns. Signora del SS. Rosario Cappe Turchine

Loano, estate 2021 senza ‘La Sagra del Crostolo’ e la ‘Muscolata d’estate’

Si è appena conclusa la riunione, presso la segreteria dell'oratorio delle Cappe Turchine a Loano, del Comitato Sagra Del Crostolo e della Confraternita Nostra Signora del SS Rosario Cappe Turchine, al fine di discutere sull’opportunità di effettuare le tradizionali sagre nel mese di luglio.

Dopo lunga discussione, il comitato ha deciso all’unanimità di soprassedere, per l'anno in corso, all'organizzazione delle due sagre, precisamente la ‘Sagra del Crostolo’, la più antica sagra di Loano, e la tradizionale ‘Muscolata d'estate’ per diversi motivi.

In questo periodo pandemico, molte attività commerciali hanno subito notevoli danni economici dovuti alle chiusure determinate da vari DPCM, in special modo attività di ristorazione ed affini" spiega un portavoce della Confraternita Ns. Signora del SS. Rosario Cappe Turchine e del Comitato Sagra Del Crostolo Loano.

L’Amministrazione comunale è intervenuta per autorizzare l'allargamento di tutte le attività summenzionate, vedi dehors e tavolini in tutte le zone commerciali e turistiche della città” continua il portavolce.

La situazione sanitaria, anche se è stata raggiunta la condizione di zona bianca, non è a nostro avviso ancora determinata definitivamente. Il servizio alimentare, che verrebbe svolto nei tradizionali spazi posti sulla passeggiata a mare, nella zona della 'Casetta dei lavoratori del mare', potrebbe creare possibili assembramenti visti i notevoli flussi di turisti e loanesi che sarebbero attratti dai gustosi crostoli, dai fugassin e dalle cozze alle marinara servite ai tavoli”.

I numerosi volontari che partecipano alla produzione, alla cottura ed alla somministrazione dei prodotti verrebbero sottoposti a situazioni fisicamente stressanti dovute all’obbligo di calzare le mascherine di prevenzione-protezione Covid" aggiunge.

"Ritenendo doverose le sopraelencate giustificazioni e nell'auspicio che anche altre associazioni, sportive, culturali etc. tengano in considerazione le motivazioni economico-sociali dei nostri operatori commerciali, noi per l’estate 2021 decliniamo”, conclude il portavoce.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium