/ Politica

Politica | 19 gennaio 2023, 14:00

Albenga, la maggioranza fa fronte comune: "Dalla minoranza attacchi elettorali"

Il sindaco Tomatis e tutta la sua squadra di governo difendono il proprio operato: "La città in questi anni ha svoltato, speravamo in un atteggiamento più maturo da parte di qualcuno"

Il sindaco Riccardo Tomatis nel giorno del suo giuramento

Il sindaco Riccardo Tomatis nel giorno del suo giuramento

Non ci stanno ai continui "attacchi quotidiani da parte della minoranza" i consiglieri di maggioranza, la Giunta e il sindaco di Albenga, che in un comunicato difendono il proprio operato e bollando le polemiche sollevate dalla controparte politica accusata di palesare solamente "le mire di qualcuno in vista delle prossime elezioni comunali".

"Al 'nuovo Ciangherotti', ma anche a chi ha già adottato da un po’ questo modus operandi, ricordiamo che le elezioni sono ancora lontane e che se il programma dell’opposizione e di Fratelli d’Italia è quello di distruggere sistematicamente l’immagine della città, beh allora siamo di fronte ad un film già visto che ha fatto molto male ad Albenga, ai tanti commercianti e imprenditori che hanno investito in città e che, tra l’altro, non ci pare abbia mai portato a grandi successi nella vita politica e amministrativa di coloro che lo hanno adottato" si legge nella nota.

"Dal canto nostro - affermano dalla maggioranza - preferiamo andare avanti nella buona amministrazione della nostra città che in questi anni ha inequivocabilmente vissuto un cambio di passo per quel che riguarda tematiche importanti quali lo sviluppo delle attività commerciali, del turismo, della cultura, dell’ambiente, dei lavori pubblici e urbanistici ed anche della sicurezza".

"Ovviamente il nostro è un territorio complesso e siamo perfettamente consapevoli delle sue molte esigenze - aggiungono quindi gli amministratori albenganesi - Come Amministrazione, in piena collaborazione con gli uffici, stiamo cercando di intervenire a 360° sulle diverse necessità e di reperire quei finanziamenti (attraverso bandi regionali e statali, fondi PNRR e risorse proprie, anche attraverso la stipulazione di mutui) che ci permetteranno di effettuare quei progetti che, secondo programmazione, stiamo portando avanti".

"Purtroppo speravamo in un atteggiamento più maturo da parte di qualcuno - continuano con un briciolo di rammarico - Speravamo in uno spirito anche critico, ma propositivo e di dialogo volto al bene della nostra splendida città".

"Forse però interessano di più le proprie mire e i propri interessi politici magari risvegliati anche da un po’ di frustrazione, propria o dei vertici di partito, per come sono andate le elezioni provinciali" concludono il sindaco e la sua squadra di governo.


Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium