/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | martedì 21 settembre 2010, 19:31

Slot machine: 98 miliardi di evasione secondo Aldo Siri

Il consigliere regionale chiede alla giunta di Burlando un intervento sul contenzioso generato dalla Guardia di Finanza dopo un'indagine scattata nel 2007

Slot machine: 98 miliardi di evasione secondo Aldo Siri

Nel consiglio regionale, con un’interpellanza Aldo Siri (Liste civiche per Biasotti Presidente) ha chiesto alla giunta guidata dal presidente Claudio Burlando (Partito Democratico) di intervenire riguardo al contenzioso generato dall’indagine del 2007 condotta da Guardia di Finanza e ministero dell’Economia e delle Finanze, che evidenziava irregolarità nella gestione delle slot machines con evasioni fiscali, inadempienze contrattuali, sanzioni e penali per circa 98 miliardi di euro.

“Noto che la criminalità utilizza questi strumenti – ha detto Siri - La chimera di facili vincite per assecondare i propri desideri o più frequentemente per risolvere una vasta gamma di problemi economici del singolo individuo o di una famiglia, spinge migliaia di cittadini a cadere nella dipendenza dal gioco, con le sue tristi conseguenze. Prendere una posizione e decidere di agire contro le irregolarità significherebbe contestualmente rimpinguare le finanze nazionali, e di riflesso quindi limitare i tagli destinati alle Regioni, ostacolare la criminalità, salvaguardare l’equilibrio di molte famiglie”.

Dalla maggioranza di centro sinistra ha risposto l’assessore alle Risorse finanziarie, Sergio Rossetti: “Condivido le preoccupazioni sollevate, di fronte alla manovra finanziaria del Governo. La situazione è paradossale. Parliamo di un’attività diseducativa, a rischio per le fasce deboli e le famiglie. Mi farò interprete di quest’istanza verso il Governo. Il Paese ha diffusamente protestato sul tema. Ci sono stati degli introiti su cui bisogna far pagare le tasse. L’evasione fiscale in Italia è stimata in 100 miliardi di euro. Spero che lo Stato sia dalla parte dei cittadini”.

m. pi.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore