Elezioni comune di Albenga

Elezioni comune di Pietra Ligure

 / Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 22 gennaio 2014, 11:14

Da Savona a Cupertino: nella città della Torretta il primo museo al mondo dedicato alla Apple

L'associazione ed il museo collegati trovano una nuova casa: nel catalogo raccolti oltre 9.000 elementi di collezione

Da Savona a Cupertino: nella città della Torretta il primo museo al mondo dedicato alla Apple

Dopo 12 anni di storia per l’All About Apple Museum inizia una nuova era:  venerdì verrà infatti ufficialmente inaugurata a Savona, presso Piazza De Andrè, la nuova sede del museo dedicato alla Apple.

L’associazione ed l’istituzione culturale ad esso legato vantano un’attività decennale, nel corso della quale sono stati raccolti oltre 9.000 elementi di collezione. Attualmente è il più fornito museo del mondo contenente praticamente quasi tutta la produzione Apple di personal computer, periferiche, accessori, prototipi Apple dagli albori del 1976 fino ai giorni nostri.

Nel catalogo del museo sono conservati oltre 1000 personal computer, 350 monitor, 250 stampanti, 2500 periferiche minori (tastiere, mouse, floppy drive, dischi rigidi, accessori...), 2000 manuali, 1200 brochure, 200 poster, 1500 titoli di software in cd-rom e floppy disk, 300 package, oltre 250 spille e moltissimi altri accessori. Un patrimonio, il cui unico limite è lo spazio a disposizione. 

L'inizio della raccolta risale al 2002, ed è dovuto al casuale ritrovamento di un considerevole patrimonio di prodotti Apple appartenenti a un magazzino dismesso di uno storico Apple Center; i fondatori dell'associazione sono riusciti ad ottenere quel materiale in regalo, e subito hanno deciso di non realizzare una collezione privata ma di utilizzarla per costituire il primo nucleo del Museo, con lo scopo primario di rendere visibili a tutti, pubblicamente, il materiale raccolto. 

Negli anni successivi, grazie alla prima versione del sito internet, le offerte di materiale e i riconoscimenti ebbero una crescita esponenziale, e nel 2005 è stata inaugurata la seconda sede del museo, molto più grande e con una dotazione di materiale estremamente maggiore. L’apertura di quella sede fu benedetta, nientemeno, che da una telefonata da Apple Cupertino, nella persona del Senior marketing Manager Brett Murray.

Il nuovo posizionamento, consentirà un incremento esponenziale del flusso di visitatori, consentendo all'associazione di mostrare ad un grande numero di persone la storia di Apple attraverso i suoi prodotti, in un contesto vitale e aperto anche all'eventuale installazione di un Apple Premium Reseller (non gestito dal museo ma da terze parti), in una regione italiana che non è ancora stata coperta da questo tipo di servizio.

 

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium