/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 28 marzo 2017, 15:15

Alassio, approvato il piano di alienazione e valorizzazione dei beni immobili comunali

La fumata bianca è arrivata oggi durante il Consiglio comunale. Due in particolare gli immobili sui quali si è posta l'attenzione, la casa del custode dell'ex macello Fenarina e Villa Fische

Alassio, approvato il piano di alienazione e valorizzazione dei beni immobili comunali

È stato approvato in Consiglio comunale ad Alassio il piano di alienazione e valorizzazione dei beni immobili del comune. Due in particolare gli immobili sui quali si è posta l'attenzione, la casa del custode dell'ex macello Fenarina e Villa Fische.

Il primo immobile è l'unico ad incidere sul bilancio comunale e, come spiegato dall'ing. Paliotto, la cifra per la quale incide è, come da stima regionale, di 548 mila euro. La casa del custode sarà concessa alla ditta incaricata perla riqualificazione delle aree dell'ex mattatoio e verrà decurtata dal compenso di  1 milione 460 circa di euro previsto per la realizzazione di questa operazione.

Per quel che riguarda Villa Fische la contestazione della minoranza ha riguardato essenzialmente il fatto che il comune avrebbe già speso molto denaro per questo immobile.

Spiega la Olivieri consigliere di minoranza: "Il comune nel corso degli anni ha speso molto per questo immobile,ora alienarlo ad una cifra che sarà certamente inferiore da quella stimata credo sia un atto scellerato."

A rispondere è il vicesindaco Zioni che afferma: "Nel corso degli anni abbiamo parlato di diversi progetti tra questi l'utilizzo di Villa Fische come asilo. Il progetto non era realizzabile, ma di pochi giorni fa è la proposta di un progetto importante su questo immobile. Dato che però, attualmente non ci sono i tempi tecnici per stracciare questo immobile dal piano contiamo di poterlo inserire in una futura variazione".

Fatto quest'ultimo che ha portato la minoranza a non approvare il piano considerando che la modifica poteva essere fatta dato che nn vi sarebbero state variazioni a bilancio

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium