/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 30 ottobre 2018, 10:46

Oltre 180 interventi dei vigili del fuoco in atto in provincia di Savona. Il punto su viabilità e situazione

Aggiornamento ore 10,30 sul territorio. I link ai vari servizi del maltempo.

Oltre 180 interventi dei vigili del fuoco in atto in provincia di Savona. Il punto su viabilità e situazione

Oltre 180 interventi dei vigili del fuoco tra Andora e Varazze e molti altri sono ancora “in coda” dato che si sta cercando di risolvere, in primo luogo, le emergenze.

Non si contano infatti le insegne, i rami, gli alberi caduti in tutta la provincia. Diverse le strade interrotte per questi motivi. In molti comuni, inoltre, si sta cercando di verificare la stabilità degli alberi. Cimiteri, viali e piazze sotto l’occhio della lente di ingrandimento dei tecnici al lavoro per scongiurare il pericolo di altri crolli.

INTERVENTI RILEVANTI:

Da citare in primis la donna rimasta uccisa a causa di alcune lamiere volate ad Albisola. Vittima del maltempo, purtroppo per la donna non c’è stato nulla da fare.

Un grande incendio ha devastato questa notte il porto di Savona che attualmente risulta chiuso. La mareggiata ha invaso l’intera area sommergendo i veicoli presenti le cui batterie hanno iniziato ad esplodere e prendere fuoco. Danni anche alle banchine.

Sull'Aurelia all'altezza del Malpasso si è creata una grande voragine, una donna è precipitata all'interno di essa riportando ferite che ne hanno determinato il trasferimento in codice giallo al Santa Corona. La circolazione sul tratot è naturalmente interrotta.

Ad Albenga divelti numerosi alberi ed il tetto della palestra Youniverse che ha danneggiato alcuni veicoli presenti nel parcheggio dell’Eurospin e nella zona. Molte le strade chiuse al traffico.

STRADE

La strada statale 1 “Via Aurelia” è temporaneamente chiusa in località Noli (km 592,000), in provincia di Savona, a causa di un allagamento determinato da una mareggiata e una frana. Il traffico è gestito con indicazioni in loco.

In provincia di Savona invece chiusi i tratti in località Varazze (km 557) e Borgio (dal km 601 al km 602,500).

Forti disagi in tutte le zone che costeggiano il mare, ma anche in autostrada dove si stanno verificando forti code.

CIRCOLAZIONE FERROVIARIA

Proseguono gli interventi dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana per liberare la sede ferroviaria dai detriti e ripristinare la circolazione ferroviaria.

Sono tornate ad essere percorribili tutte le linee da e per la Liguria". Lo rende noto Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) attraverso una comunicazione ufficiale.

Il personale Rfi/Trenitalia ricorda che: "La mobilità in Liguria è garantita, seppur con limitazioni, su tutte le linee mentre proseguono gli interventi dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana per liberare la sede ferroviaria dai detriti e ripristinare la regolare circolazione ferroviaria.

In particolare sono attualmente in corso interventi di ripristino per i danni dovuti alle mareggiate nei pressi di Genova Nervi, Loano, Albenga. Percorribili anche le linee ferroviarie da Genova per Acqui Terme, Milano e Torino.

Limitazioni di percorso, allungamenti dei tempi e cancellazioni sono possibili, sino al termine delle attività di completo ripristino dell’infrastruttura".

MAREGGIATA

La mareggiata ha devastato la maggior parte dei comuni costieri. Diverse attività commerciali danneggiate da Celle Ligure passando per Finale fino ad Alassio. Quasi ovunque passeggiate a mare, moli e pontili chiusi.

L’acqua, i detriti, la sabbia e le pietre in molti casi hanno invaso anche i centri cittadini.

ECCO LA SITUAZIONE ZONA PER ZONA

Andorese: una barca è affondata in porto e circa una decina sono stati gli interventi su strade interessate dal crollo di rami ed alberi. Danneggiamenti consistenti anche agli stabilimenti balneari.

Alassino: i disagi maggiori sono stati determinati dalla mareggiata alle attività commerciali. Diversi alberi inoltre caduti. Chiuso il cimitero per verificare la staticità delle piante presenti. 

Albenanese: alberi caduti, scoperchiato il tetto della palestra Youniverce. Afferma in sindaco Cangiano: "La città sta reagendo. Sat, cantonieri, volontari al lavoro da questa notte per affrontare le emergenze". 

Loanese: grossi danni agli stabilimenti balneari creati dalla mareggiata.

Pietrese: strade allagate e invase dalla sabbia del mare, fioriere divelte, pedalò e imbarcazioni di salvataggio dei vicini bagni marini in ripari di fortuna: la via Aurelia nella zona di levante a Pietra Ligure si presenta così dopo la notte di pesante maltempo. La strada statale è stata interrotta tra la zona Fornaci e il passaggio a livello di Borgio Verezzi. La circolazione è stata così dirottata su percorsi alternativi (Viale della Repubblica, Viale Europa, Via Soccorso/Pollupice).

Finalese: anche a Finale Ligure si contano i danni dopo la mareggiata della notte scorsa. Ecco le immagini che documentano la situazione attuale nella zona di Finalmarina.

Albisolese: chiuso il lungomare ad Albisola dove questa notte la mareggiata ha invaso la passeggiata e la strada. Diverse difficoltà alla circolazione su strade e autostrade.

Celle Ligure prova a rialzare la testa. Questa mattina tutti, cittadini, operai, commercianti si sono rimboccati le maniche per risollevare un centro storico che è stato spazzato via dalla potenza incredibile di una mareggiata storica. Il palazzo comunale, i bar, l’ufficio della polizia locale sono stati invasi dalla sabbia, per non parlare degli stabilimenti balneari (le cabine fisse sono state letteralmente strappate via dalla spiaggia), gli esercizi commerciali: un comune veramente in ginocchio.

Val Bormida: disagi determinati sopratutto dal forte vento. Alberi pericolanti e caduti come ad esempio a Mallare dove un cipresso secolare è stato divelto.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium