/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 04 aprile 2019, 11:34

Savona, creditori Ata al voto: in ballo il futuro dell’azienda

Al momento è in corso l’udienza che vede i creditori esprimersi sul piano concordatario dell’azienda. Il debito di Ata nei loro confronti è di circa 7 milioni di euro.

Savona, creditori Ata al voto: in ballo il futuro dell’azienda

Giornata cruciale per il futuro di Ata.

È in corso nella sala biblioteca del Tribunale di Savona l’udienza con i creditori con il quale l’azienda partecipata del comune ha un debito di circa 7.3 milioni di euro.

Il giudice delegato Stefano Poggio coordinerà l’udienza alla presenza del commissario Giampaolo Provaggi, il presidente di Ata Alessandro Garassini, l’amministratore delegato Matteo Debenedetti e i creditori che decideranno di far parte del processo.

In ballo l’assenso al piano concordatario che salverebbe l’azienda dal fallimento, per far sì che tutto ciò avvenga i creditori devono votare favorevolmente accettando la restituzione del 25% della cifra dovuta.

Arrivando al 50% dei voti favorevoli l’azienda savonese potrebbe dar via al piano che prevede l’ingresso dei privati per il 49%.

Ma non è detto che questa mattina i creditori siano tutti presenti, in caso contrario hanno tempo 20 giorni per poter espletare il proprio voto per iscritto.

I 96 lavoratori, Palazzo Sisto e l’azienda sono alla finestra, il futuro passa dalle mani dei creditori.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium