/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 18 aprile 2019, 10:48

Ecco la Settimana Santa nella Parrocchia di San Bartolomeo Apostolo in Gorra

Dopo la funzione del Venerdì Santo, i giovani parrocchiani hanno organizzato una semplice ma toccante Via Crucis

Ecco la Settimana Santa nella Parrocchia di San Bartolomeo Apostolo in Gorra

La parrocchia di San Bartolomeo Apostolo in Gorra si prepara a celebrare la Settimana Santa.

Si comincia questa sera con il Giovedì Santo: alle 18 si svolgerà la messa "in coena domini" con la deposizione nel sepolcro che quest'anno sarà una tavola dell'ultima cena, già consumata, sulla quale incombe l'ombra della croce e della passione. Su un telo sarà proiettata l’ombra della croce, che avverrà solo al venerdì ma che è prefigurata già nell'ultima cena.

Venerdì Santo alle 18 sarà celebrata la Funzione della Passione di Cristo, al termine della quale sarà rappresentata una via crucis organizzata dai giovani della parrocchia. Ogni stazione sarà caratterizzata da un simbolo particolare che ricondurrà il fedele al brano evangelico della passione o alla meditazione legata a quel brano.

Per volontà degli organizzatori si tratterà di una rappresentazione semplice, senza eccessive solennità, proprio per aiutare il fedele a meditare sulla passione di Gesù e sulla strada del calvario.

Si è deciso di non farla alla sera, ma subito dopo la Funzione delle 18, in modo da dare la possibilità ai fedeli di seguire in televisione la via crucis di Papa Francesco I al Colosseo a Roma.

Nella serata di Sabato Santo la veglia avrà inizio alle 22. Dopo le celebrazioni il gruppo degli “Amici delle Tradizioni” organizzerà un piccolo rinfresco benaugurante con colomba e the caldo per augurarsi Buona Pasqua.

La domenica di Pasqua e il Lunedì dell’Angelo vedranno la S. Messa celebrat alle 10 30.

Così come avvenuto anche durante le festività natalizie, le celebrazioni di diovedì, venerdì, e sabato vedranno le due comunità di Gorra e di Olle, riunite in una unica chiesa, la più grande e capiente, quella di Gorra. Una grande famiglia riunita  che celebra solennementele più importanti funzioni dell'anno liturgico.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium