/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 17 luglio 2019, 07:44

Albenga, approvata la variazione di assestamento generale al bilancio di previsione e il DUP

Il sindaco Tomatis: "Seguiamo i criteri del buon padre di famiglia per perseguire il bene della nostra Città"

Albenga, approvata la variazione di assestamento generale al bilancio di previsione e il DUP

Albenga approva la variazione di assestamento generale al bilancio di previsione e il DUP, ponendo basi solide per un'amministrazione matura che guarda al bene della città seguendo i criteri del “buon padre di famiglia”.

Il Consiglio comunale di ieri sera si è aperto osservando un minuto di silenzio in ricordo di Deborah Ballesio uccisa dall'ex compagno a Savona.

Ad aprire il consiglio è stato il sindaco Riccardo Tomatis che ha voluto dare due importati comunicazioni, una relativa al finanziamento ottenuto per la realizzazione del primo lotto funzionale per la messa in sicurezza dei rii Fasceo e Carendetta e la seconda sulla sentenza del Tar che, accogliendo il ricorso del Policlinico di Monza contro l’affidamento all’Istituto Galeazzi, ha di fatto bloccato l’iter per la privatizzazione del nosocomio ingauno

“Abbiamo ottenuto il contributo di € 2.260.000,00 per la realizzazione di un lotto funzionale di messa in sicurezza di Rio Fasceo e Carendetta. Questo è il risultato di una proficua collaborazione tra Comune, associazioni agricole di categoria, comitato dei residenti e Regione Liguria. È dall’alluvione del 2014 che si è iniziata la procedura per realizzare questo importante intervento che, sebbene non comprenda l’opera nella sua interezza interviene su un tratto che da sempre rappresenta una criticità in particolare all’altezza del ponte che crea un ostacolo al deflusso dell’acqua. Questo non sarà però sufficiente a garantire la completa sicurezza idrogeologica dell’area, pertanto proseguiremo con le richieste di finanziamento anche per l’altro lotto a monte dello stesso per il quale è già stato realizzato un progetto definitivo per l’ammontare di 4 milioni e mezzo di euro. Le nostre attività agricole necessitano di poter lavorare in sicurezza perché nessun imprenditore investirebbe in un’azienda che rischia di essere colpita da un’alluvione con la conseguente perdita di tutto il lavoro fatto durante l’anno con una grossa ricaduta negativa sull’economia locale. Finalmente con questo intervento daremo tranquillità a chi investe nell’ambito agricolo in attesa che tutto il lavoro sia realizzato. Questo è il punto di partenza di un progetto di messa in sicurezza delle diverse aree a più alto rischio idrogeologico. Nel frattempo continueremo, naturalmente con le operazioni di pulizia di rii e canali" afferma Tomatis sul finanziamento per la messa in sicurezza dei rii.

Per quel che riguarda la questione dell'affidamento ai privati dell'Ospedale Santa Maria di Misericordia spiega Tomatis: “Il Tar ha accolto il ricorso del Policlinico di Monza secondo arrivato nella gara di assegnazione per la gestione privata degli ospedali di Albenga e Cairo. Come ho sempre detto non si tratta di essere favorevoli o contrari in senso assoluto al privato convenzionato, ma di valutare in base alle esigenze del territorio. Un Ospedale come Albenga non può permettersi i rischi che si corrono trasformandolo in un Ospedale privato e quello che è successo ne è l’esempio evidente. Un ricorso al Tar creerà un rallentamento tale che se l’Asl non interverrà in maniera positiva potrebbe portare addirittura alla chiusura dell’ospedale stesso". 

Il sindaco conclude annunciando la volontà di creare una Commissione Speciale che avrà il compito di vigilare sul tema Sanità. Spiega Tomatis: “Per vigilare in maniera più attenta, come concordato in maggioranza su indicazione del Presidente del Consiglio Diego Distilo si creerà una Commissione Speciale sulla Sanità perché riteniamo che quella che stiamo vivendo sia una fase emergenziale sulla quale occorre continuare a vigilare". 

Si è passati poi alla trattazione della Mozione a firma del Consigliere Ciangherotti avente ad oggetto: “Interventi urgenti di sistemazione strada adiacente piazza della Chiesa nel Centro Storico di Lusignano”.

L’amministrazione su questo punto rileva come alcuni interventi urgenti sono già stati realizzati, in particolare spiega il consigliere Raiko Radiuk: “Abbiamo provveduto a posizionare del materiale stabilizzante per coprire le buche in attesa di poter effettuare l’intervento definitivo conferendo l’incarico ad un architetto e seguendo le indicazioni della Sovrintendenza che dovrà fornire un parere su quest’area che è sottoposta a vincolo monumentale”.

Sul punto sottolinea il vicesindaco Alberto Passino: “Questi interventi erano già inseriti nel programma elettorale di questa amministrazione ed infatti stiamo già provvedendo in tal senso". 

È stato discusso poi l’ordine del giorno ad oggetto “I Sindaci per le Province” e “Riforma Province – raccolta firme Sindaci” .

Attualmente, infatti, il Tavolo costituito per la revisione della Riforma delle Province si trova in una fase di stallo che ha indotto l’UPI (Unione Province d’Italia) a chiedere urgentemente di intraprendere un percorso per la valorizzazione di questo Ente.

L’ordine del giorno votato anche ad Albenga, così come in altri comuni italiani è volto a chiede agli organi di Governo di avviare un dibattito serio e costruttivo sul futuro delle Province e di assicurare le risorse finanziare necessarie per l’efficiente svolgimento dell’attività amministrativa e garantire efficacemente ai territori il sistema dei servizi rimasti in capo alle stesse.

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “Le Province ci sono indipendentemente dall'opinione sulla loro importanza. Considerato ciò e considerando che a queste sono attribuite funzioni anche importanti riteniamo che debbano essere finanziate per poter porre in essere quei servizi che, altrimenti ricadrebbero sul Comune”.

Per quel che concerne la ratifica della deliberazione della Giunta Comunale sulla “Variazione al Bilancio di Previsione 2019/2021” è stato evidenziato come il Comune di Albenga aveva ottenuto 42 mila euro per il progetto “Spiagge Sicure”. Il concorso lanciato dal comune di Loano (i corpi di polizia locale delle due cittadine sono stati associati) per procedere alle assunzioni a tempo determinato e indeterminato, tuttavia, non ha prodotto risultati.

In pochi hanno partecipato ai bandi di gara e, di fatto, coloro che lo hanno vinto non hanno accettato poi l'incarico.

Il Comune di Albenga, naturalmente, non ha rinunciato alla sicurezza e, con una parte della somma (i 42 mila euro) ha affidato l’incarico di sorveglianza a vigilantes privati, riservandosi di decidete l'impiego della somma rimanente che verrà comunque impiegata per la sicurezza della Città.

Si è passati poi alla variazione di assestamento generale al bilancio di previsione per il triennio 209/2021 (art. 175 D.Lgs. 267/2000) e alla discussione sul Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) per il periodo 2019/2021.

A relazionare i punti che sono stati accorpati è stata l’Assessore Silvia Pelosi la quale, dopo aver ricordato il padre recentemente scomparso che prima di lei era stato seduto in sala consigliare, è entrata nel vivo della questione.

È stato spiegato che, alla base degli interventi decisi e programmati, c’è la filosofia del buon padre di famiglia che si occupa in primo luogo di eseguire interventi di manutenzione, socialmente utili e improcrastinabili.

Tra questi troviamo: 

- il rifacimento del tetto della bocciofila: per questo intervento sono stati stanziati circa 123 mila euro dell’avanzo di bilancio, 96 mila erano già stati stanziati nel precedente bilancio e 130 mila sono frutto di un contributo statale per l’efficientamento energetico. Su questo punto spiega il sindaco Tomatis: “Il tetto della bocciofila è in eternit e nel corso degli anni abbiamo già provveduto ad intervenire e ripararlo per circa il 20% della superficie. A questo punto la normativa ci impone di effettuare un intervento entro l’anno. Si tratta quindi di una opera necessaria che voglia mo realizzare sia per la grande valenza sociale che ha questa struttura in particolare per gli anziani, per la salute pubblica dei cittadini oltre che per l’attenzione che questa amministrazione intende riporre negli impianti sportivi. Proprio la bocciofila era uno dei punti del nostro programma che, come è chiaro, stiamo già iniziando a realizzare concretamente”.

- il Jova Beach Party per il quale sono stati stanziati 43.700 euro che verranno impegnati esclusivamente per la sicurezza legata a questo evento che è probabilmente il più importante che Albenga abbia mai ospitato che porterà una ricaduta economica immediata oltre che un ritorno di immagine legato alla pubblicità che porta.

- affidamento della progettazione di alcune importanti opere come la pista ciclabile, la riqualificazione urbana di alcune vie della città.

- il rifacimento degli abbaini di Palazzo Oddo per il quale sono stati stanziati 55 mila euro.

- l’intervento sul muro dell’Ester Siccardi (50 mila euro) l’intervento è stato solo recentemente approvato dalla Sovrintendenza.

- la certificazione di prevenzione incendi per scuole ed edifici pubblici

- manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi (44 mila euro più i 20 mila euro che già erano stanziati)

- pulizia di rii e canali (50 mila euro oltre ai 20 mila che anche in questo caso erano già stanziati).

Il DUP, invece, recepisce sostanzialmente le linee programmatiche già delineate durante lo scorso consiglio comunale.

Afferma sul punto l’assessore Pelosi: “Intendiamo portare avanti e realizzare il nostro programma elettorale realizzando sia opere di ordinaria che di straordinaria amministrazione. Vogliamo porre l’accento sulla valorizzazione del nostro territorio puntando sul turismo e sulla realizzazione di grandi eventi. Vogliamo intervenire, come abbiamo detto in numerose occasioni, sugli impianti sportivi, le scuole e realizzare il Polo Scolastico. Questi e molti altri sono i nostri obiettivi che perseguiremo sempre con attenzione e secondo i criteri di un’amministrazione solida e matura”.

È stato poi approvato il Regolamento comunale per il servizio taxi adeguandolo in maniera chiara e compiuta al codice della strada.

Sono stati individuati gli organi collegiali con funzioni amministrative indispensabili per i fini istituzionali del Comune mentre per quel che riguarda la definizione degli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentati del Comune presso enti, aziende ed istituzioni. L’amministrazione ha confermato gli indirizzi già in vigore adottando i criteri di candidabilità.

Si è concluso infine con la nomina dei componenti della Commissione comunale per la tenuta e l’aggiornamento degli albi dei Giudici popolari di Corte d’assise e di Corte d’Assise d’Appello. Sono stati eletti: Giorgio Cangiano e per la minoranza Cristina Porro.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium