/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 23 ottobre 2019, 13:25

Maltempo, emessa allerta gialla e arancione per temporali: le previsioni di Arpal

Da questa sera (mercoledì 23) alle ore 21 fino alle ore 18 di domani, giovedì 24 ottobre

Foto pagina Facebook Arpal

Foto pagina Facebook Arpal

Torna il maltempo in Liguria. Nella mattinata odierna, è stata emanata l'allerta meteo per piogge diffuse e temporali gialla e arancione su tutta la Regione. Da questa sera alle 21 fino alle 18 di domani, giovedì 24 ottobre. 

Questo il bollettino Arpal: "Dopo la pausa di queste ore, sulla Liguria si affaccia un nuovo severo passaggio perturbato; è stata emanata l’allerta meteo per temporali e piogge diffuse con queste modalità: 

Ponente regionale fino Noli (zona A): GIALLA dalle 21 a mezzanotte di oggi, mercoledì 23 ottobre, poi ARANCIONE fino alle 15 di domani, giovedì 24 ottobre, poi gialla fino a mezzanotte;

Centro da Noli a Portofino ed entroterra di ponente dalla val Bormida alla valle Stura (zone B-D): GIALLA dalle 21 a mezzanotte di oggi, mercoledì 23 ottobre, poi ARANCIONE fino alle 18 di domani, giovedì 24 ottobre, poi gialla fino a mezzanotte;

Levante regionale da Portofino ed entroterra dalla valle Scrivia a levante (zone C-E): ARANCIONE dalla mezzanotte di oggi, mercoledì 23 ottobre, fino alle 18 di domani, giovedì 24 ottobre, poi gialla fino a mezzanotte.

Il maltempo che arriverà sulla nostra regione ha origine da una struttura depressionaria presente sul Mediterraneo Occidentale, che rinvigorisce il flusso dai quadranti meridionali sulla Liguria.

Si prevede un tipico passaggio frontale con precipitazioni diffuse anche a carattere temporalesco forte, che attraverserà tutta la Liguria in circa dodici ore, seguito da una fase di occlusione con instabilità post-frontale.

Le caratteristiche sono quelle di una struttura ben organizzata anche in quota e non è esclusa la formazione di fenomeni forti che dal mare possano raggiungere la terraferma. Il fronte sarà ostacolato nel suo procedere dall’alta pressione sui Balcani, e sembra inevitabile la formazione di un minimo depressionario sul Mar Ligure: un’evoluzione che implica ancora condizioni di instabilità sulla Liguria, con possibili convergenze in formazione a partire dalla parte centrale della giornata.

Ricordando che l'allerta meteo è emanata per i possibili effetti al suolo causati dalle precipitazioni e che l'arancione per temporali è il massimo grado di allertamento per questo tipo di eventi meteo, ecco i fenomeni previsti dall’avviso meteorologico emanato questa mattina:

OGGI, MERCOLEDÌ 23 OTTOBRE: progressivo peggioramento dello scenario meteorologico con rovesci di intensità moderata o localmente forte in estensione da Ponente (zona A) al centro della regione (zone BD) in serata. Possibili allagamenti localizzati ad opera dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche o di piccoli canali/rii; danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d'aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. Protezione civile ricorda le norme di autoprotezione. Venti da NE con rinforzi fino 50- 60km/h e raffiche sui crinali di A.

DOMANI, GIOVEDÌ 24 OTTOBRE: il passaggio di una potente perturbazione porta condizioni di severo maltempo. Segnaliamo fin dalle prime ore della notte temporali forti anche organizzati che interesseranno diffusamente la Liguria estendendosi da ABD alle zone di Levante (CE); possibili locali fenomeni forti anche nel pomeriggio in particolare su BCDE. Quantitativi cumulati di pioggia elevati su tutte le zone. Mare molto mosso o localmente agitato su A. Venti rafficati e forti 50-60km/h da Nord su AD, da Sud-Est su BE; di burrasca 60-70km/h da Sud-Est su C.

DOPODOMANI, VENERDÌ 25 OTTOBRE: precipitazioni residue di debole intensità in esaurimento nelle prime ore della notte. Venti da Nord localmente forti (50-60km/h) e rafficati su ABD". 

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale: A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa; B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno; C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla; D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida; E: Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium