/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 12 novembre 2019, 13:09

Grandinata a Calizzano e Borgio Verezzi: proposta di riconoscimento di eccezionalità degli eventi meteorologici da parte della Regione

I fatti risalgono allo scorso 8 settembre. L'istanza è stata proposta al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo

Grandinata a Calizzano e Borgio Verezzi: proposta di riconoscimento di eccezionalità degli eventi meteorologici da parte della Regione

La Regione Liguria ha deciso di proporre al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo la declaratoria di eccezionalità della grandinata del giorno 8 settembre 2019 che ha colpito il territorio dei Comuni di Calizzano (fogli catastali numero 22, 23, 24, 33, 35 e 51) e Borgio Verezzi (fogli catastali numero 2 e 3), in provincia di Savona, e di richiedere al Ministero, in caso di accoglimento della proposta, di concedere alle aziende agricole danneggiate e ubicate in queste aree le seguenti provvidenze previste dall’articolo 5 del Decreto Legislativo 102/2004:

- contributi in conto capitale fino all’80% del danno accertato sulla base della produzione lorda vendibile media ordinaria, da calcolare secondo le modalità e le procedure previste dagli orientamenti e dai regolamenti comunitari in materia di aiuti di stato. Nelle zone svantaggiate di cui all’art. 32 del Regolamento UE 1305/2013 il contributo può essere elevato fino al 90%;

- prestiti ad ammortamento quinquennale per le esigenze di esercizio dell’anno in cui si è verificato l’evento dannoso e per l’anno successivo, da erogare al seguente tasso agevolato:

a) 20% del tasso di riferimento per le operazioni di credito agrario oltre i 18 mesi per le aziende ricadenti nelle zone svantaggiate di cui all’art. 32 del Regolamento UE 1305/2013;

b) 30% del tasso di riferimento per le operazioni di credito agrario oltre i 18 mesi per le aziende ricadenti in altre zone; nell’ammontare del prestito sono comprese le rate delle operazioni di credito in scadenza nei 12 mesi successivi all’evento inerenti all’impresa agricola.

- proroga delle operazioni di credito agrario, di cui all’art. 7;

- agevolazioni previdenziali, di cui all’art. 8.

In caso di declaratoria da parte del Ministero dell’eccezionalità della grandinata, le aziende agricole danneggiate potranno presentare domanda di concessione dei benefici al Settore Ispettorato Agrario Regionale entro il termine perentorio di 45 giorni dalla data di pubblicazione del relativo Decreto Ministeriale nella Gazzetta Ufficiale.

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium