/ Politica

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 03 dicembre 2019, 13:56

Albenga, botta e risposta tra minoranza e maggioranza: "C'è forse timore nel vedere un'amministrazione unita?"

Chiamato in causa, il presidente del consiglio comunale Distilo: "La politica è cambiata. Finiti i tempi in cui Tomatis teneva in ostaggio la maggioranza"

Albenga, botta e risposta tra minoranza e maggioranza: "C'è forse timore nel vedere un'amministrazione unita?"

Spiace constatare che un fraintendimento avvenuto tra il Presidente del Consiglio Comunale Diego Distilo e gli uffici, peraltro prontamente chiarito all’inizio della seduta del Consiglio di venerdì 29 novembre, sia stato strumentalizzato dal consigliere di minoranza Roberto Tomatis". Risponde così l'amministrazione comunale di Albenga al consigliere di minoranza Tomatis che in mattinata ha sollevato qualche dubbio sulla tenuta della maggioranza (LEGGI QUI).

"Viene quasi da pensare che queste affermazioni siano frutto del timore nel vedere un’Amministrazione unita, con voglia di lavorare e di impegnarsi che, in pochi mesi, ha già fatto molto ed ha gettato le basi per poter operare al meglio e sempre e solo per il bene di Albenga. Stia pur sereno il consigliere Tomatis che non vi sono fratture interne alla maggioranza la quale condivide scelte e decisioni attraverso un dialogo e un confronto costruttivo che, forse, non è prerogativa del centrodestra ingauno diviso fin dal giorno dopo le elezioni comunali e, probabilmente, da ben prima di queste” affermano dalla maggioranza.

Chiamato direttamente in causa il Presidente del Consiglio Diego Distilo sottolinea: “Il consigliere Roberto Tomatis, amico nella vita, oppositore nella politica, non ha ancora capito che ha perso le elezioni comunali e cerca di creare falsità pur di apparire sui giornali. Mi dispiace davvero che invece di pensare e proporre qualcosa di buono per la nostra città si avventuri in analisi incredibili degne dei più grandi politologi ingauni e vere come banconote da sei euro. Durante la serata del consiglio comunale è stato spiegato il motivo per il quale è stato svolto in seconda convocazione che nulla ha a che vedere con quanto inventato dal consigliere di minoranza".

Prosegue poi Distilo: "Sono finiti i tempi in cui il Nostro Consigliere, prima Forzista ora Leghista, teneva in ostaggio le maggioranze arrivando a far cadere amministrazioni comunali come quella di Mauro Zunino o minacciando il sindaco Rosy Guarnieri obbligando rimpasti forzati . La politica è cambiata, la nostra è un amministrazione compatta con un dialogo vero e sincero. Il Sindaco Riccardo Tomatis finirà il suo mandato in serenità assoluta in quanto gode della fiducia di tutta la maggioranza oltre che della maggioranza della città".

Conclude poi il presidente del Consiglio comunale: "A scanso di equivoci gli unici "compagni" che conosco sono quelli di scuola, ma soprattutto io ho un solo fratello . Il nostro obiettivo è lavorare cinque anni per il bene di Albenga mentre a Roberto Tomatis lasciamo le polemiche”. 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium