/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 23 gennaio 2020, 11:27

Inchiesta rifiuti Alassio, riciclaggio: Pizzimbone patteggia 2 anni e 8 mesi

L'ex segretario di Fratelli d'Italia aveva già patteggiato un anno, undici mesi e 26 giorni di carcere per estorsione e tentata estorsione commessa in concorso con Mario La Porta

Inchiesta rifiuti Alassio, riciclaggio: Pizzimbone patteggia 2 anni e 8 mesi

Ha patteggiato due anni e 8 mesi, l'ex segretario di Fratelli d'Italia Pier Paolo Pizzimbone che si è presentato ieri in Tribunale a Savona davanti al giudice per le indagini preliminari Fiorenza Giorgi.

Pizzimbone, che già aveva patteggiato un anno, undici mesi e 26 giorni di carcere per estorsione e tentata estorsione commessa in concorso con Mario La Porta ai danni dell'associazione temporanea d'a-zienda Alassio Ambiente, per questo filone d'indagine che si aggiunge nella più ampia inchiesta sui rifiuti, deve rispondere di riciclaggio e autoriciclaggio.

48mila euro la cifra passata dai conti correnti della cooperativa alassina alla società di La Porta con sede a Tirana. Somma che poi sarebbe arrivata a Pizzimbone. 2mila euro erano stati dati a La Porta come compenso di intermediazione e 46mila euro proprio all'ex esponente di Fratelli d'Italia.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium