Elezioni comune di Albenga

Elezioni comune di Pietra Ligure

 / Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 08 aprile 2016, 09:13

Arci Savona : Cimento domenica 10 aprile per dire SI referendum

Domenica 10 aprile alle ore 11:00 il Comitato Savonese per il SI’ al referendum NO TRIV del 17 aprile, di cui Arci Savona fa parte, organizza un Cimento presso la spiaggia dello Scaletto alle Fornaci - Savona.

Arci Savona : Cimento domenica 10 aprile per dire  SI referendum

Domenica 10 aprile alle ore 11:00 il Comitato Savonese per il SI’ al referendum NO TRIV del 17 aprile, di cui Arci Savona fa parte, organizza un Cimento presso la spiaggia dello Scaletto alle Fornaci - Savona.

Nel corso dell'evento tanta musica, un buffet e molto materiale documentativo per poter partecipare all’evento referendario e votare in modo informato.

Il Comitato per il SI’ invita i cittadini a partecipare al referendum del 17 aprile contro le trivellazioni in mare e votare SI’ per abrogare la normache permette alle attuali concessioni di estrazione e di ricerca di petrolio e gas entro le 12 miglia dalla costa di non avere più scadenze.

La Legge di Stabilità 2016, infatti, pur vietando il rilascio di nuove autorizzazioni entro le 12 miglia dalla costa,rende senza scadenza le licenze già rilasciate in quel perimetro di mare. Le trivelle sono il simbolo tecnologico del petrolio: vecchia energia fossile causa di inquinamento, dipendenza economica, conflitti, protagonismo delle grandi lobby.

La vera posta in gioco di questo Referendum è quella di far esprimere gli italiani sulle scelte energetiche strategiche che deve compiere il nostro Paese, in ogni settore economico e sociale per un’economia più giusta, rinnovabile e decarbonizzata.

Dobbiamo affermare la volontà dei cittadini, che vogliono meno inquinamento, e delle migliaia di imprese che stanno investendo sulla sostenibilità ambientale e sociale. Non possiamo permetterci di continuare a mettere a rischio il nostro ambiente marino e terrestre ed economie importanti come la pesca e il turismo, vere ricchezze del nostro Paese.

Intanto, mancano strategia e scelte concrete per realizzare gli obiettivi fissati dalla COP21 nel vertice di Parigi per combattere i cambiamenti climatici, in cui si è sancita la volontà di limitare l’aumento del riscaldamento globale a 1,5°C.

Quindi il vero quesito è: “Vuoi che l’Italia investa sull’efficienza energetica, sul 100% fonti rinnovabili, sulla ricerca e l’innovazione?” Il Comitato per il SI’ invita i cittadini a partecipare ed a votare SI’ al Referendum del 17 Aprileperchéil nostro Paese prenda con decisione la strada per uscire dalle vecchie fonti fossili, innovare il nostro sistema produttivo, combattere con coerenza l’inquinamento e la “febbre” del Pianeta

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium