/ Attualità

Attualità | 23 giugno 2011, 07:37

Il Comitato Ambiente e Salute replica alla Briano: "Dottoressa, Lei non poteva non sapere"

non le sembra che il suo cadere dalle nuvole sia insostenibile e irrispettoso nei confronti di Cittadini che da tempo rivendicano l' elementare diritto di conoscere la qualità ambientale del territorio in cui vivono?"

Il Comitato Ambiente e Salute replica alla Briano: "Dottoressa, Lei non poteva non sapere"

Gentile Assessore Regionale all'AMBIENTE, dott.a Briano, 

 

in relazione alle tabelle ARPAL sull'inquinamento rilevato alla foce del torrente Quiliano, pubblicate ieri su IL SECOLO XIX, lei, dottoressa, non può sostenere che "non ne conosceva l'esistenza".

 

Avendo  partecipato alla Conferenza dei Servizi, a Roma, il 16/12/2010,come Assessore all'Ambiente della Regione Liguria, avrà senz'altro sentito il Sindaco del Comune di Quiliano dichiararsi contrario a prescindere, al nuovo gruppo aggiuntivo a carbone "facendo anche riferimento ad una situazione ambientale già compromessa,come evidenziato, ad es., da una relazione ARPAL sui fondali marini"  (v. verbale della Conferenza dei Servizi).

 

Il 13/03/2011, presenti il Presidente della Regione, l'Assessore Regionale Guccinelli e sei rappresentanti di Associazioni cittadine della provincia di Savona,una esponente del Comitato intercomunale "Ambiente e Salute" di Spotorno-Noli, le ha dato le tabelle di cui sopra con una  breve descrizione e un commento a voce alta, sottolineando che la situazione così critica di quei  fondali, indipendentemente da specifiche responsabilità, era  un dato di fatto  richiedente una bonifica e non l'immissione di altre sostanze tossiche legate alla combustione di nuovo carbone attraverso il progetto di ampliamento della Centrale : questo, in vista di possibili conseguenze nella catena alimentare e, in generale, nell'economia turistica su cui si basano i paesi della costa. Lei non può non ricordare questo.

 

Le tabelle le sono state lasciate, ma avrebbero dovuto essere ben note a lei come Assessore all'Ambiente e all'Istituzione regionale tutta, chiamata a decidere, essendo dati ufficiali dell'ARPAL, Organo della Regione preposto al controllo ambientale.

Si fa notare che il giorno successivo, una  Delibera di Giunta della Regione Liguria rispondeva con un'apertura all'ampliamento a carbone.

 

Un mese dopo, nella Sala consiliare del Comune di Noli, lei ha incontrato il Sindaco, alcuni Assessori e alcuni membri della Commissione Ambiente di detto Comune e in quell'occasione è stato richiamato nuovamente lo stato dei fondali marini, citando le menzionate tabelle e, come se non bastasse, le è stata mandata subito dopo una lettera aperta nella quale si tornava sulla questione, oltre che sul chiarimento di altre.

.

Dopo tutti questi passaggi, dettati da esigenze di chiarezza e di tutela, non le sembra che il suo cadere dalle nuvole sia insostenibile e irrispettoso nei confronti di Cittadini che da tempo rivendicano l' elementare diritto di conoscere la qualità ambientale del territorio in cui vivono?"

 

  

 

F.to una rappresentante del Comitato "Ambiente e Salute"di Spotorno-Noli

presente all'incontro in Regione e in Comune a Noli

Com. Ambiente e Salute Noli Spotorno

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium