/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 06 febbraio 2015, 19:13

L'Itis di Campochiesa di Albenga non ha più la sua palestra: dove faranno educazione fisica?

La vicepreside Aicardi "Le strutture che ospitano gli studenti di Albenga sono già tutte occupate, difficile pensare ad una soluzione alternativa almeno per quest'anno"

L'Itis di Campochiesa di Albenga non ha più la sua palestra: dove faranno educazione fisica?

Il forte vento, ieri ha lacerato la Tensostruttura di Campochiesa d’Albenga ed ora i ragazzi dell’Itis non hanno più la loro palestra.

Una struttura inadeguata, utilizzata come magazzino e deposito attrezzi, ma dove gli studenti potevano svolgere le ore di educazione motoria, ma da ieri neppure più quella.

Afferma la Vicepreside Aicardi “Il materiale plastico si era già lacerato un paio di anni fa, avevamo provveduto noi stessi a ripararlo per come potevamo. Quest’anno si è lacerato nuovamente, abbiamo rappresentato la questione, ma per ripararlo servivano oltre mille euro, la Provincia non ha disponibilità economiche e pertanto la struttura è rimasta danneggiata con le conseguenze che si sono verificate, fortunatamente senza danni a nessuna persona”.

Ma adesso come faranno i ragazzi a svolgere attività fisica? Probabilmente non potranno farlo.

Afferma Aicardi “Le strutture ad Albenga dove i ragazzi svolgono le ore di educazione fisica sono già occupate in tutte le ore, non c’è spazio per i nostri ragazzi, senza contare comunque i disagi che ci sarebbero nel trasportarli da Campochiesa ad Albenga. Una soluzione alternativa, attualmente, non è ipotizzabile se non quella che potrà esserci con l’arrivo della bella stagione quando i ragazzi potranno muoversi un po’ all’aperto.”

Conclude infine la Vicepreside “Noi ci troviamo in un posto disagiato, da anni cerchiamo e chiediamo di poter trovare spazio in altre strutture, speriamo ciò possa essere possibile al più presto, e che il progetto del Polo Scolastico vada avanti velocemente. Cerchiamo di offrire una formazione completa a tutti i nostri ragazzi. Negli anni le iscrizioni sono aumentate, non ci sono episodi di bullismo ma un clima sereno nei quali i giovani crescono collaborando e usufruendo delle numerosissime iniziative che portiamo avanti sempre con le nostre forze, questo episodio proprio non ci voleva, ma faremo di tutto per trovare una soluzione velocemente

Mara Cacace

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium