/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 18 aprile 2018, 12:00

Codacons a tutela di chi ha comprato dalle banche diamanti, tutte le informazioni per costituirsi in giudizio

Si tratta di circa 50.000 azionisti /obbligazionisti CARIGE e un migliaia di cittadini che hanno investito in diamanti

Codacons a tutela di chi ha comprato dalle banche diamanti, tutte le informazioni per costituirsi in giudizio

IL CODACONS ha deciso di organizzare una riunione informativa volta ad informare i risparmiatori che hanno investito delle somme in diamanti le modalità che l’associazione sta adottando per evitare nei limiti del possibile dei contenzioni giudiziari con le banche e la società che ha venduto i diamanti ad un prezzo mediamente triplo rispetto a quello reale.

Il tentativo basato anche su accordi volti a tentare un raffreddamento dei contenziosi giudiziari con alcuni istituti di credito, prevede l’attivazione di un tentativo collettivo di mediazione il quale verrà tenuto entro 40 giorni dalla richiesta.

Il CODACONS invita pertanto tutti coloro che desiderino firmare la richiesta di mediazione di partecipare all’assemblea con copia dei documenti attestanti l’acquisto e del certificato relativo al diamante acquistato. Il modulo e informazioni per poter partecipare al tentativo di mediazione potrà essere scaricato anche dal sito www.codacons.emilliaromagna.it a fronte del solo pagamento della quota associativa di euro 50,00.  Il termine per partecipare per coloro che abitano nella regione di Liguria è del 13 maggio 2018.

Inoltre tenuto conto che all'inizio del mese di maggio vedrà il via al procedimento penale avanti al Giudice dell’Udienza Preliminare presso il Tribunale di Roma in cui sono chiamati a rispondere del reato di ostacolo all’attività di vigilanza degli organi di controllo (Banca d’Italia e CONSOB) e del reato di aggiotaggio, dieci ex dirigenti della Banca Carige S.p.A. nonché la stessa Banca CARIGE S.p.A. quale responsabile ammnistrativo.

In vista di tale scadenza il CODACONS sta organizzando la costituzione di parte civile collettiva a favore di tutti gli ex azionisti e/o obbligazionisti della banca che da tali vicende ebbero a subire un forte danno patrimoniale a seguito delle false comunicazioni che li indussero ad acquistare o a non vendere le azioni e/o obbligazioni della banca a seguito del rendiconto economico dell’anno 2012.

Al fine di informare gli azionisti e obbligazionisti della possibilità di recuperare le somme perse all’epoca dei fatti, il CODACONS ha organizzato nel mese di aprile una serie di pubbliche assemblee in cui renderà note le possibilità di recupero di dette somme e raccoglierà, per chi lo desiderasse, il mandato per la costituzione di parte civile nel procedimento penale, a seguito delle informazioni ricevute circa i tempi ed i costi dell’iniziativa, mentre chi non potrà partecipare a dette assemblee potrà leggere un sunto delle motivazioni alla base di detta iniziativa giudiziaria scaricandole dal sito del CODACONS NAZIONALE  e così anche tutta la modulistica necessaria per procedere alla costituzione di parte civile da far pervenire sottoscritta in tempi celeri al CODACONS.

Le assemblee pubbliche si terranno a:

La Spezia il 20 aprile dalle 20.00 alle 22.00 c/o Urban Center sito in via Carpenino;

Genova il 21 aprile dalle 10.00 alle 12.00 c/o Biblioteca Berio – Sala dei Chierici sito in via del Seminario n.16;

Savona il 21 aprile dalle 15.00 alle 17.00 c/o Sala Consiglio (lato pubblico) – Palazzo Comunale sita in Piazza Sisto Quarto. 

cs

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium