/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 30 settembre 2019, 13:37

Spacciavano cocaina e hashish a Varazze: scena muta davanti al Gip

Adil e Morad Saqim sono considerati i "signori" dello spaccio della droga (hashish e cocaina) sulla piazza di Varazze e Salvatore Fonte, invece, il corriere che li riforniva nei suoi viaggi fuori Liguria

Spacciavano cocaina e hashish a Varazze: scena muta davanti al Gip

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere in Tribunale a Savona davanti al gip Fiorenza Giorgi, Salvatore Fonte e i fratelli Mourad e Adil Saqim.

I primi due erano stati arrestati a giugno a Varazze nella frazione di Cantalupo dalla Guardia di Finanza per il possesso di 7 kg di hashish nascosti nel portabagagli dell'auto sul quale viaggiavano ma nei giorni scorsi a Fonte, 60 anni e Morad Saqim 27 anni, è stato notificato in carcere un ulteriore notifica di arresto che però ha visto colpire anche Adil Saqim, 36 anni, fratello di Morad.

Adil e Morad Saqim sono considerati i "signori" dello spaccio della droga (hashish e cocaina) sulla piazza di Varazze e Fonte, invece, il corriere che li riforniva nei suoi viaggi fuori Liguria.

Dopo un accurato lavoro di indagine i militari delle fiamme gialle sono così riusciti a intercettare una telefonata dal carcere di Morad al fratello Adil (portando così all'arresto anche di quest'ultimo, ora detenuto a Imperia), ascoltare i loro colloqui e osservare inoltre i passaggi di droga che avvenivano sul molo e in passeggiata e che vedeva coinvolti personaggi di spicco nel varazzino, arrivando a incassare cifre importanti.

I tre arrestati, difesi dagli avvocati Andrea Alpicrovi e Alfonso Ferrara, hanno quindi deciso di fare scena muta durante l'interrogatorio di garanzia.

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium