/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 31 ottobre 2019, 11:01

Controlli dei carabinieri della Compagnia di Albenga: un arresto, dodici denunce e sette perquisizioni

Cinque consumatori di droga segnalati alla prefettura. Cocaina, hashish e marijuana sequestrata con l’impiego di 3 unità cinofile

Controlli dei carabinieri della Compagnia di Albenga: un arresto, dodici denunce e sette perquisizioni

A distanza di pochi giorni dall’ultima operazione, i carabinieri della Compagnia di Albenga hanno effettuato un ennesimo controllo straordinario del territorio, attraverso mirati dispositivi di militari appositamente articolati per il contrasto del degrado urbano, dello spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti, con un occhio di particolare riguardo alle zone degli Istituti Scolastici ove spesso si registrano incontri deputati alla domanda/offerta di droga.

6 pattuglie, una squadra di 3 unità cinofile del Nucleo carabinieri Cinofili di Villanova d’Albenga e una squadra di militari in abiti civili del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Albenga hanno così operato perquisizioni e controlli, giungendo ad ispezionare autobus della linea TPL in orario di uscita dai plessi scolastici e gli accessi agli scali ferroviari.

Durante l’attività è stato fermato un 47enne di origine libica rintracciato dai Carabinieri della Stazione loanese, che in stretta collaborazione con equipaggi della Sezione Radiomobile della Compagnia ingauna, hanno dato esecuzione alla misura di sicurezza, emessa dal tribunale di Genova, della durata di 2 anni presso la casa circondariale di Biella, in quanto riconosciuto “delinquente abituale” da quel Tribunale. Il soggetto era appunto monitorato dai militari proprio per i suoi trascorsi criminali nel mondo dello spaccio di droga. Al termine delle formalità nelle caserme dell’Arma di Loano ed Albenga, è stato successivamente accompagnato presso il carcere di Biella.

Sempre a Loano, con il supporto delle unità cinofile, sono state sequestrate alcune dosi per circa una quindicina di grammi tra hashish e marijuana, fiutate dai cani addosso a 5 giovani (due albenganesi, un loanese ed un pietrese di età compresa tra i 19 ed i 23) e ritenute dai militari finalizzate ad un uso esclusivamente personale. Ovviamente, al termine dei controlli, i quattro sono stati tutti segnalati alla prefettura, quali assuntori di sostanze stupefacenti così come previsto dalla legislazione speciale in materia. Due di questi giovani è risultato svolgano l’attività di assistenza ai bagnanti, motivo per il quale verranno segnalati alle rispettive autorità preposte al rilascio delle previste abilitazioni/brevetti.

I carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Albenga hanno denunciato per detenzione ai fini di spaccio un algerino di 42 anni poiché trovato in possesso di 3 dosi di hashish pronte alla cessione mentre si trovava presso il Kebab “Sara” di via Mimose a Ceriale, il cui titolare era già finito recentemente nei guai a seguito di un blitz dei carabinieri nel mese di settembre. A seguito del controllo è stata avviata dai militari dell'Arma la proposta per una nuova sospensione della licenza nei confronti dell’esercizio. La segnalazione sarà al vaglio della Questura di Savona, nei prossimi giorni.

Sono state denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria altre 11 persone (di cui 9 straniere) per reati di droga, contro il patrimonio e in violazione della legislazione speciale. Inoltre, sono state sottoposte ad  identificazione e controllo: 137 persone con il supporto di tre cani (due specializzato per la ricerca di stupefacenti e uno per inseguimento e cattura); 7 sono state le perquisizioni operate.

A Loano e ad Albenga sono stati passati a setaccio tutti i giardini pubblici e le scuole della zona con il prezioso supporto delle unità cinofile antidroga.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium