/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 15 febbraio 2020, 11:00

Savona e la dedica a Pantani, consigliere Delucis: "Vorremmo intitolargli una parte di salita che va al Santuario degli Sportivi, invitando mamma Tonina" (VIDEO)

Una proposta che ha diviso i savonesi. La lista civica lavora anche ad una candidatura di Savona come arrivo e partenza del Giro d'Italia 2021 dopo sei anni

Savona e la dedica a Pantani, consigliere Delucis: "Vorremmo intitolargli una parte di salita che va al Santuario degli Sportivi, invitando mamma Tonina" (VIDEO)

"Vorremmo dedicargli il pezzo della salita che va al Santuario degli Sportivi alla Madonna del Monte dove è presente il muro creato da Nanni De Marco. Sarebbe bello riuscire ad arrivare entro quest'anno a questa dedica, avere la nostra salita Marco Pantani e poter fare una bella festa con mamma Tonina che si è sempre battuta per rilegittimare suo figlio come sportivo e come uomo".

Il consigliere comunale di Savona della lista civica del sindaco Caprioglio Alessandro Delucis nella giornata di ieri, a 16 anni dalla morte di uno dei più grandi ciclisti italiani di sempre, Marco Pantani, trovato senza vita il 14 febbraio del 2004 a Rimini nel residence "Le Rose", ha lanciato una proposta: dedicare una via, piazza, rotonda, un giardino o ancora più significativo, una salita, al Pirata.

La proposta, depositata in comune con il supporto dei Veterani dello sport, grazie al delegato Regione Liguria Floriano Premoselli e al delegato provinciale del Coni Roberto Pizzorno, potrebbe essere tra la prime in Italia, dopo i monumenti a Cesenatico, sul Monte Carpegna, sul Passo del Mortirolo e l'idea del comune di Milano di realizzare una statua a Plan di Montecampione.

"Un'iniziativa nata nel tempo, da ragazzo mi ero emozionato come penso tutta Italia alle vittorie del Pirata ed ero stato colpito dalle sue vicende sportive e extrasportive. Pantani ha unito tutti i tifosi e gli sportivi e continua ancora oggi nel ricordo" spiega il consigliere comunale.

A molti savonesi però la dedica allo scalatore romagnolo, vincitore di un Giro d'Italia e del Tour de France nello stesso anno (nel 1998), non è piaciuta, puntando il dito sul fatto che Pantani non essendo di Savona non meriterebbe un riconoscimento di quel tipo.

"Pantani è uno sportivo a livello nazionale, è passato più di una volta a Savona con il Giro d'Italia e la Milano-Sanremo e poi non tutte le strade della nostra città sono dedicate a savonesi o con personaggi che hanno avuto a che fare con Savona. Ci sono poeti scrittori, nomi di città che comunque a livello nazionale e storico hanno dato qualcosa, lui come figura sportiva deve unire, ha suscitato emozioni ed ha avvicinato le persone al mondo del ciclismo. E' legittimo per ognuno che dica quello che si vuole, non mi sembra un discorso per il quale fare polemica soprattutto politica. E' un'iniziativa puramente sportiva" continua il consigliere di maggioranza.

Il Giro d'Italia manca a Savona da 6 anni, la carovana rosa l'ultima volta era arrivata il 17 maggio del 2014 sotto la Torretta (braccia alzate in corso Tardy e Benech dell'australiano Michael Rogers) e partita il giorno successivo, quale occasione migliore se non legare la dedica al Pirata a una candidatura del capoluogo di provincia come sede di arrivo e partenza di tappa per l'edizione 2021: "Non nascondo che sarebbe bello poter avere la salita Marco Pantani, la festa con mamma Tonina, e avere il prossimo anno, perchè no, un arrivo ed una partenza del Giro a Savona, potremo lavorarci come gruppo di lista civica, con i nostri assessori a spingere l'amministrazione in tal senso. Savona ha bisogno di iniziative importanti" conclude Delucis.

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium