/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 02 marzo 2020, 18:05

Scuole, il presidente Toti mette in guardia sul possibile prolungamento di chiusura al di fuori del savonese: "Dobbiamo capire l'evoluzione della situazione"

"La provincia di Savona è stata messa, in accordo con il Governo, con le zone più colpite del paese per casi ‘importati’ dalla Lombardia per la presenza di turisti che sono arrivati da quelle zone”

Scuole, il presidente Toti mette in guardia sul possibile prolungamento di chiusura al di fuori del savonese: "Dobbiamo capire l'evoluzione della situazione"

“La provincia di Savona è stata messa, in accordo con il Governo, con le zone più colpite del paese per casi ‘importati’ dalla Lombardia per la presenza di turisti che sono arrivati da quelle zone. Ma non dimentichiamo che Imperia è vicino e, proprio per questo, oggi abbiamo chiuso le scuole oggi e domani in tutta la Regione, per chiedere ai Provveditorati agli Studi ed agli enti sul territorio di conoscere gli spostamenti tra i comuni a ridosso delle province confinanti, in modo da mappare la situazione degli spostamenti, prima di prendere una decisione che arriverà domani”. Sono le parole di Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria che, a poche ore dal classico ‘punto’, che si svolge tra poco, mette in guardia sulla possibilità di riaprire o meno le scuole nella nostra provincia da mercoledì.

Chiare le parole del Governatore: “Stiamo in queste ore, cercando di capire quale è la reale situazione, anche in funzione degli spostamenti degli studenti e se le scuole sono in grado di applicare le procedure minime e prudenziali. Domani, al termine delle riunioni con la parte scientifica, decideremo se vale la pena tenere ancora chiuse le scuole o se saremo in grado di riaprirle. E’ un lavoro lungo e complesso ed è possibile che l’apertura slitti ancora”.

Toti si scusa con la cittadinanza, ma sottolinea l’importanza del lavoro in chiave sicurezza per tutti: “Capisco che questo sia scomodo per le persone organizzare la propria vita con queste decisioni all’ultimo momento, ma la progressione del virus ed i nuovi casi che si manifestano, comporta di utilizzare tutto il tempo per prendere le decisioni. Se decidessimo oggi, domani la situazione potrebbe radicalmente cambiare”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium