/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 03 marzo 2020, 18:30

Coronavirus: da quest'oggi (3 marzo) riaperti i musei statali della Liguria

In tutti i luoghi della cultura sono stati distribuiti cartelli con indicazioni che ricordano le attenzioni necessarie per l’emergenza sanitaria e sono state messe a disposizione del pubblico soluzioni disinfettanti per l’igiene delle mani

Forte San Giovanni (Finale Ligure)

Forte San Giovanni (Finale Ligure)

Si informa che da oggi, martedì 3 marzo, i musei statali della Liguria sono aperti al pubblico come previsto dal DPCM del 1° marzo 2020, salvo nuove indicazioni delle autorità.

Genova (e provincia)

sono aperti al pubblico il Museo di Palazzo Reale e le Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola e il Museo archeologico di Chiavari.

Da venerdì 6 marzo presso il Teatro del Falcone di Palazzo Reale sarà aperta al pubblico la mostra MOGANO, EBANO, ORO! Interni d’arte a Genova nell’Ottocento. Da Peters al Liberty, a cura di Luca Leoncini, Caterina Olcese Spingardi e Sergio Rebora, una grande mostra dedicata alla produzione di arredi e arti decorative a Genova nell’Ottocento con più di duecento pezzi, straordinari per varietà e qualità.

La Spezia (provincia)

sono aperti il Museo archeologico nazionale di Luni, la Villa romana del Varignano (Portovenere), la Fortezza Firmafede e la Fortezza di Sarzanello (Sarzana).

Sabato 7 marzo alle ore 11 presso la Fortezza Firmafede sarà aperta al pubblico la mostra Antica Roma. Le tecnologie che hanno fatto grande un Impero, visitabile fino al 3 maggio 2020.

Imperia (provincia)

A Ventimiglia sono aperti il Museo preistorico dei Balzi Rossi e l’Area archeologica di Nervia.

Savona (provincia)

Villa Rosa – Museo dell’arte vetraria altarese (Altare) e Forte San Giovanni (Finale Ligure) sono regolarmente aperti al pubblico, seguendo le disposizioni del DPCM del 1° marzo 2020 in cui la provincia di Savona è indicata (allegato 2) con restrizioni parziali all'apertura, salvo diverse eventuali indicazioni future. Gli istituti hanno l’obbligo di assicurare modalità di fruizione contingentata, e comunque tale che ci sia almeno un metro di distanza tra un visitatore e l'altro. Sono sospese tutte le manifestazioni e gli eventi.

In tutti i luoghi della cultura sono stati distribuiti cartelli con indicazioni che ricordano le attenzioni necessarie per l’emergenza sanitaria COVID-19 e sono state messe a disposizione del pubblico soluzioni disinfettanti per l’igiene delle mani.

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium