/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 25 marzo 2020, 13:28

1200 mascherine e un contributo in denaro: Rotary e Rotaract Club Savona danno una mano per fronteggiare il Coronavirus

"Tutti insieme, con positività, rispetto delle norme sanitarie e intelligenza, anche nei giorni più difficili, sapremo superare questo evento negativo di portata epocale"

1200 mascherine e un contributo in denaro: Rotary e Rotaract Club Savona danno una mano per fronteggiare il Coronavirus

Coronavirus: il Rotary Club di Savona e Rotaract Club Savona sono scesi in campo per dare una mano nel fronteggiare l'emergenza sanitaria. 

"Stiamo condividendo il grave momento che sta vivendo la comunità nazionale e siamo vicini a coloro i quali stanno operando, per garantire i servizi essenziali e, in particolare, a tutte le persone che si trovano in prima linea nel fronteggiare la grave epidemia di CoViD, che sta cambiando il modo di essere e di comportarsi di tutti noi" spiegano dal Rotary Club savonese

"Nell’ottica di “aiutare chi aiuta”, siamo subito entrati in contatto con le Autorità savonesi e alcune primarie Associazioni di volontariato sul campo, per collaborare assieme su specifici progetti nel supportare, chi ha bisogni: ora e anche più avanti, quando dovremo fronteggiare l’emergenza sociale dalle conseguenze difficilmente valutabili, che sta emergendo, anche in seguito al blocco economico delle attività. Per stare al fianco di chi sta sui campi di battaglia al CoViD, abbiamo definito nei giorni scorsi un primo concreto intervento, originato da notizie di amici dell’ospedale San Paolo su fabbisogni urgenti di mascherine protettive e altri materiali, per integrare le irregolari forniture disponibili, verso chi è fortemente esposto al rischio contagio". 

"Dopo approfondimenti tecnici, ricerche di fornitori, contatti con vari potenziali beneficiari per verificare i fabbisogni e altre valutazioni, abbiamo deciso di acquistare e fornire mascherine di tipo FFP2 e/o FFP3, tecniche e più protettive, assolutamente prioritarie e di difficile reperimento al momento - spiegano - E’ stato emesso, quindi, un ordine per la fornitura di 1.200 mascherine del tipo FFP2, cui potrebbero aggiungersi altre 100 mascherine (almeno) di tipo FFP3, se ne emergerà disponibilità". 

Le mascherine saranno distribuite a diversi beneficiari del savonese come segue: 500 al reparto Infettivi dell’ospedale S. Paolo (con l’aggiunta di altre, eventuali, mascherine FFP3); 200 all'Ordine dei Medici di Savona, finalizzate ai Medici di famiglia; 200 al comune di Savona, in particolare all’Assessorato alle Politiche Sociali, anche per il servizio di consegna a domicilio di medicinali e alimenti; 100 alla Caritas Diocesana savonese, per gli operatori su campo; 200 ad altri enti di volontariato ed assistenza.

"Secondo previsione le mascherine dovrebbero arrivare alla fine della prossima settimana e saranno immediatamente consegnate ai destinatari: queste forniture sono soggette ad un mercato turbolento per molti motivi, ma contiamo (e speriamo) di poter rispettare le scadenze prefissate - proseguono dal Rotary Club - E’ opportuno ricordare e ringraziare la Mediteck di Cairo Montenotte, specializzata in apparecchiature e materiali medicali, che sta attivamente collaborando alla realizzazione del nostro progetto". 

"L'importanza vitale di questo service è evidente, poiché andiamo ad aiutare in modo essenziale l’attività quotidiana di molti operatori, che stanno lavorando in condizioni difficilissime e rischiose, per salvare noi e i nostri cari: il nostro plauso e riconoscenza verso di loro non potrà mai essere adeguato - concludono dal Rotary Clud di Savona - Tutti insieme, con positività, rispetto delle norme sanitarie e intelligenza, anche nei giorni più difficili, sapremo superare questo evento negativo di portata epocale". 

Un gesto importante a cui ha fatto seguito il Rotaract Club Savona: "Anche noi ragazzi siamo rimasti attoniti e sorpresi dalla veemenza del virus. Ognuno di noi ha donato la quota destinata a una serata conviviale unita e insieme a un contributo sociale, speriamo che la donazione possa essere d’aiuto dove in questo momento si concentrano le maggiori criticità. Questo è stato il nostro modo per dimostrare la vicinanza alla popolazione savonese, ai medici, ai paramedici e a tutti coloro che combattono in prima linea! Uniti ce la faremo!". 

 

 

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium