/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 05 giugno 2020, 12:56

Ospedale di Albenga, accolto ennesimo ricorso al Tar. L'ira del sindaco Tomatis: "Ora basta, non possiamo più aspettare"

Il Primo Cittadino ingauno: "Durante l'emergenza Coronavirus abbiamo visto tutti quanto è prezioso un ospedale pubblico. La Regione ci ripensi"

Ospedale di Albenga, accolto ennesimo ricorso al Tar. L'ira del sindaco Tomatis: "Ora basta, non possiamo più aspettare"

Ormai la “battaglia” tra l’Istituto Ortopedico Galeazzi (Gruppo San Donato) e il Policlinico di Monza per l’assegnazione dei reparti privatizzati degli ospedali di Albenga e Cairo Montenotte ha assunto i ritmi frenetici di una partita di tennis.

L’apertura delle buste dell’appalto avvenne il 6 dicembre 2018 e si concluse con l’assegnazione al Galeazzi.

Ad aprile 2019 fu annunciato il ricorso da parte del Policlinico di Monza e l’udienza fu fissata per luglio dello stesso anno.

L’11 luglio 2019 fu annunciata la temporanea sospensione dell’assegnazione al Galeazzi.

Il 19 dicembre del 2019 fu riconfermata l’assegnazione al Galeazzi.

A febbraio di quest’anno fu presentato un nuovo ricorso dal Policlinico di Monza.

Oggi, ormai alle porte dell’estate 2020, giunge l’annuncio della struttura monzese: accolto il suo nuovo ricorso.

Commenta il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis: “L’occasione sarebbe quella per ripensare a questa scelta di privatizzazione, soprattutto alla luce di quanto è stato utile avere un ospedale pubblico durante questa emergenza”.

Prosegue il Primo cittadino: “Vedo solo un ennesimo, preoccupante allungarsi dei tempi. Temo infatti che a questo punto il TAR deciderà di rifare la gara. Ma per organizzare una gara d’appalto non bastano sei mesi. Penso che sia chiaro a tutti che cosa vuol dire questo: senza certezze su una eventuale assegnazione e sui suoi tempi i reparti andranno incontro a un abbandono e un impoverimento che rischierebbe di culminare addirittura nella chiusura dell’intero ospedale”.

E a questo punto Tomatis sbotta: “Basta, non possiamo più aspettare. Queste tempistiche ormai non sono più giustificabili. Adesso è ora di tornare a investire sull’ospedale di Albenga e, nel rispetto di tutte le esigenze tecniche e di sicurezza riattivare i servizi sospesi durante la trasformazione in ‘Covid-Hospital’, recuperare le funzionalità prima che vadano perdute, soprattutto quelle che non sono mai state aggiornate nell’attesa che venissero prese in carico dai privati. Il mio messaggio è che la Regione ci ripensi”, conclude il sindaco.

Alberto Sgarlato

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium