/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 01 agosto 2020, 18:00

Inaugurata a Garlenda la mostra dedicata alla memoria di Angelo Gandolfo (FOTO)

L'esposizione è visitabile sino al 2 agosto nell'Oratorio parrocchiale. Dall'8 al 13 agosto si trasferirà invece ad Albenga presso la sede UCAI di piazza dei Leoni

Foto di Silvio Fasano

Foto di Silvio Fasano

Nel bellissimo Oratorio della chiesa parrocchiale di Garlenda, recentemente restaurato con ottimo gusto, si è inaugurata la mostra benefica dei quadri rimasti del pittore, prima alassino, e in questi ultimi anni garlendese, Angelo Gandolfo, mancato l'anno scorso. La vedova, signora Maddalena Cerutti, ha interpellato il parroco don Mauro Marchiano, suggerendogli di allestire questa mostra, i cui proventi sarebbero destinati ai poveri della cittadina dal prevosto individuati.

E così con la collaborazione della pittrice Carmen Spigno, Pasquale Meli di "Amici dell'Arte" e il parroco, ne è venuta una rassegna molto elegante e suggestiva. Tantissimi i visitatori, venuti da ogni parte della Provincia. Tra questi anche l'apprezzato pittore rumeno Constantin Stan Neacsu.

Angelo Gandolfo era un pittore molto vicino allo stile "naif", si faceva chiamare anche "Benjamin". Per lui la pittura era una grandissima passione. Era un albergatore alassino molto noto (gestiva con la mamma l'Hotel Igea, sul lungomare Roma). Negli ultimi anni di attività  gestì il ristorante "Vascello Fantasma" di Laigueglia, ora tornato al proprietari dell'immobile Angelo Marchiano. Poi la pensione e il trasferimento della residenza a Garlenda. Angelo non  mancava mai alle manifestazioni d'arte (mostre, incontri) che si tenevano in Liguria. Era una persona dolce, cordiale e comunicativo. Era molto ben voluto.

E' mancato improvvisamente, all'età di 78 anni l'anno scorso, il 30 agosto. Ha lasciato opere di un grande poesia che la vedova Maddalena ha messo in offerta ad un prezzo che corrisponde alla metà di quanto venivano vendute con l'artista in vita. Don Mauro Marchiano, al numeroso pubblico intervenuto, ha fatto con sorprendente competenza da critico d'arte, illustrando e interpretando lo stato d'animo del pittore in ciascuna sua opera.

La mostra è a disposizione del pubblico, nell'Oratorio parrocchiale di Garlenda, sino al 2 agosto, dopo si trasferirà ad Albenga presso la sede UCAI di piazza dei Leoni dall'8 al 13 agosto. Orari: dalle 18 alle 21,30.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium