/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 11 settembre 2020, 19:06

Carcare, nasce un comitato dei cittadini per fermare il restyling di via Abba

Ieri sera (10 settembre) si è tenuta l'assemblea pubblica promosso dal gruppo consiliare "Lorenzi Sindaco"

Carcare, nasce un comitato dei cittadini per fermare il restyling di via Abba

Restyling di via Abba a Carcare. Ieri sera si è tenuta l'assemblea pubblica promossa dal gruppo consiliare "Lorenzi Sindaco", contrario fin dall'inizio al progetto messo in campo dall'amministrazione De Vecchi. 

"L'assemblea è stata molto partecipata - spiegano dal gruppo "Lorenzi Sindaco" - Hanno preso parte più di 80 persone. Abitanti della zona e non solo. Come gruppo di opposizione abbiamo illustrato l'intervento in questione documenti alla mano. Purtroppo non siamo potuti scendere nei particolari perché l'amministrazione non ci ha fornito il progetto definitivo. Questo perché al momento non c'è nulla di risolutivo". 

Durante l'assemblea è stato deciso di formare un comitato dei cittadini che prenderà forma ufficialmente lunedì prossimo. L'obiettivo? Fermare questo progetto. 

"Noi daremo il nostro supporto - spiegano dal gruppo "Lorenzi Sindaco" - ma il Comitato sarà apartitico. Secondo noi, tale somma (1.300.000,00) dovrebbe essere utilizzata per fare altro". 

Infine una stoccata all'amministrazione comunale: "All'assemblea hanno partecipato anche il sindaco De Vecchi, il vice sindaco Bologna e l'assessore Bertone. Però non hanno ritenuto opportuno intervenire. Anzi si sono seduti in una posizione defilata, quasi volessero nascondersi in sala".

Il gruppo consiliare "Lorenzi Sindaco" considera tale intervento molto invasivo, poiché prevede: 1) il significativo restringimento della adiacente strada riducendola ad una sola corsia a senso unico di marcia con pesanti ripercussioni negative sul traffico, specialmente nella giornata di mercato; 2) destinare metà dell’attuale carreggiata, che passa sotto al ponte di via Nazionale nel tratto piazza Caravadossi – zona industriale – Sp 29, all'alveo del fiume; 3) eliminare 25 alberi pluri - decennali in ottimo stato e numerosi parcheggi; 4) sbancare la sponda destra del fiume immediatamente a ridosso dei palazzi di via Abba mettendone a rischio la stabilità; 5) sconvolgere il piano viario ed urbanistico dell’intera zona che verrebbe notevolmente penalizzata.  

Graziano De Valle

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium